Etichette

martedì 27 settembre 2011

FETA AL FORNO CON PEPERONI

Il viaggio a Corfù risale ormai a qualche anno fa, ma i sapori e gli odori della cucina Greca sono rimasti ben impressi nella memoria. La carne era deliziosa, i famosi dolmades (gli involtini di foglia di vite) superlativi, per non parlare della moussaka (che però contiene glutine!)Tra i tanti piatti, però, uno in particolare ha colpito la memoria: la feta, il famoso formaggio, cotto in forno. Le versioni sono numerose, piccanti, con pomodoro, con verdure...questa che segue è la versione più semplice, un po' improvvisata...ma comunque d'effetto!


INGREDIENTI:
(per circa 4 persone)
6 peperoni di media grandezza;
1 cipolla;
pomodorino ciliegino;
1 confezione di feta;
pepe, origano, olio.

PROCEDIMENTO:
Lavare i peperoni e tagliarli in pezzi grossi. Porli in una teglia con la cipolla tagliata a rondelle e i pomodorini tagliati a meta. Condire con olio e pepe. E' meglio evitare il sale, perche il formaggio è molto molto salato.
Infornare per circa mezz'ora in forno già caldo a 180°. Quando sono cotti, aggiungere il formaggio tagliato in pezzi abbastanza grossi, perchè poi si sbriciola. Cuocere per altri 10 minuti, mescolando.
Buon appetito!!
Un'immagine di Corfù....

mercoledì 21 settembre 2011

POKER DI FORMAGGI CON COMPOSTA DI FICHI ALL'ACETO BALSAMICO

Siamo appena rientrate dalle "ferie" e già ci siamo messe "sotto " per cercare di partecipare alle tante belle iniziative che l'autunno ispira ai nostri amici food blogger.
Primo fra tutti, non potevamo che restare entusiaste per il contest di Stefania che ha come ingrediente principale i  fichi!!E' stato difficile scegliere cosa preparare, un po' perchè a settembre non è facile trovare dei buoni fichi (almeno dalle nostre parti) e un po' perchè siamo abituate a mangiarli soltanto come frutta!
Questa mattina però l'aiuto è arrivato dall'alto..nel senso che nell'ultima cima dell'albero del giardino di Fede sono spuntati dei deliziosi fichi..ed è venuta fuori questa composta. (L'idea è stata presa a caso da questo blog http://senzapanna.blogspot.com/2006/09/composta-di-fichi-marsala-e-aceto.html ed è stata rivisitata per accompagnarla ai formaggi.)


INGREDIENTI:
Formaggi (da sinistro verso destra):
-Grana padano;
-Caciotta;
-Pecorino fresco;
-Pecorino al pepe nero;

Composta di fichi:
500g fichi bianchi;
200g zucchero;
2 cucchiai aceto balsamico;
10 cucchiai di acqua;
pepe nero macinato.

PROCEDIMENTO
(per la composta):
Lavare i fichi, eliminare il picciolo ma lasciare la buccia. Porli in una casseruola  con lo zucchero, l'aceto balsamico e l'acqua e lasciar cuocere. Di tanto in tanto mescolare con un cucchiaio di legno.
Prima di ultimare la cottura, se necessario,  passare con il minipimer in modo da renderla morbida ed omogenea. Spolverizzare una manciata di pepe.

Servire sui formaggi e gustare accompagnando con un buon bicchiere di vino rosso!

Questo è il banner dell'iniziativa:

domenica 18 settembre 2011

LA PARMIGIANA DI FINE ESTATE

L'estate sta finendo..e le melanzane ci stanno abbandonando.
E' arrivato il momento di salutare la vecchia cara parmigiana di melanzane che, per tradizione, accompagna le cene estive. In Sicilia è praticamente un'istituzione e con orgoglio e un pizzico di permalosità ogni cuoca che si rispetti vanta"la ricetta" per eccellenza..chi mette il prosciutto, chi le uova, chi le preferisce panate, chi arrostite!! La nostra versione è semplice semplice, senza pan grattato nè farina.


INGREDIENTI:
(per 6 persone)

1lt circa di salsa di pomodoro;
4 melanzane medie;
sottilette consentite;
parmigiano;
olio per friggere;
olio d'oliva;
1 cipolla;
basilico;
sale e pepe.

PROCEDIMENTO:
Cuocere la salsa con la cipolla intera ed il basilico per circa 1 ora. Condire con sale e pepe.
Friggere le melanzane precedentemente messe in ammollo in acqua salata. Prima di friggerle assicurarsi che siano ben asciutte.
Appena la salsa è pronta condire con olio d'oliva a crudo.
Prendere una pirofila di ceramica e coprire il fondo con un po' di salsa. Fare uno strato di melanzane, cospargere con il parmigiano e adagiare delle sottilette. Continuare per diversi strati finchè non saranno terminati gli ingredienti.
L'ultimo strato deve essere cosparso di parmigiano.
Infornare a temperature alte per circa 20 minuti, gli ultimi 5 con il grill.

BUON APPETITO!!!

lunedì 12 settembre 2011

TABOULE' (e Cous Cous Fest 2011...senza glutine)

L'estate sta finendo e lo studio incombe. Il solito tran tran nella cittadina palermitana sembra stia per riprendere e le pecorelle smarrite lentamente tornano all'ovile..in attesa di qualche "partenza" autunnale!!
A parte una breve parentesi pantesca per Elisa, le nostre vacanze sono state di completo relax, qualche giro per la Sicilia..e la celiaca di casa che si è fatta l'estate lavorando!!!
Certo è che siamo privilegiate visto che viviamo in zone di mare, chi nel trapanese, chi nel siracusano...che volere di più??
Comunque sia..non ci dimentichiamo mai della cucina e del nostro blog..anche se un po' l'abbiamo trascurato!!! Adesso ci rimettiamo in moto e abbiamo adocchiato già qualcuna delle vostre proposte ed iniziative che ci entusiasmano molto!!
Abbiamo comunque sperimentato la ricetta del taboulè senza glutine e preparato anche l'alternativa di pasta.
Purtroppo nonostante alcune di noi siamo di Trapani, non vi abbiamo ancora proposto il tradizionale cous cous di pesce, ma volevamo ricordarvi, per chi ancora non lo sapesse, che dal 20 al 25 settembre a San Vito Lo Capo (Tp) si terrà il "COUS COUS FEST" (http://www.couscousfest.it/)dove si potrà anche degustare il cous cous senza glutine presso lo stand " Casa del cous cous del Magreb" del Ristorante Tha'am e Gna Sara,  patrocinato dall'Associazione Italiana Celiachia e Nutri Free..ed orgogliosamente vogliamo anche dirvi che potrete degustare, se vorrete, il nostro TIRAMISU' (che abbiamo proposto tempo fa sul blog!)






Ingredienti (per 6 persone)
500 gr di cous cous senza glutine ( noi abbiamo utilizzato" la finestra sul cielo", tipo Bramata)
1 litro di brodo vegetale
3 melanzane
3 zucchine
2 peperoni
500 gr di gamberetti
erbe trite (basilico, prezzemolo e mentuccia abbondante)
150 gr di mandorle tostate tritate
olio e sale
Succo di mezzo limone
alloro
1 spicchio di aglio
1/4 di cipolla

INGREDIENTI PER IL BRODO:
1 litro di acqua
2 carote piccole
sedano
1 cipolla
mezza zucchina
3/4 pomodori rossi maturi
sale, pepe in grani
olio

PROCEDIMENTO
Per il brodo: mettere tutti gli ingredienti in in pentola e portare ad ebollizzione a fuoco lento; lasciare bollire per circa mezz'ora. Appena pronto mettere un filo d'olio a crudo.
Per il tabulè: tagliare a pezzetti piccoli le verdure e disponetele in una teglia con un filo d'olio, sale e acqua. Mettere la teglia in forno a 200° per circa mezz'ora, coperta per il primo quarto d'ora con carta alluminio. Nel frattempo in una grande ciotola versate il cous cous e bagnatelo con il brodo; nel lavorarlo, aiutatevi passandolo sul palmo delle mani come se voleste sgretolarlo, per evitare che diventi una pappa compatta e faccia "grumi".
Se i gamberetti sono freschi, puliteli e mettete da parte le teste.Queste ultime mettetele in un tegamino con una foglia di alloro, uno spicchio d'aglio e un po' d'acqua; coprite con un coperchio e lasciateli cuocere per 15/20 min schiacciandoli di tanto in tanto con una forchetta in modo che  depongano tutto il loro sapore. Infine, passateli al setaccio in modo che fuoriesca la polpa e se troppo densa aggiungete un po' d'acqua.
Aggiungete questa al taboulè. Le code dei gamberetti lessatele in acqua, alloro e cipolla e poi aggingetele al tabulè. Aggiungete anche le verdure, le mandorle, il trito di erbe e il succo di limone. Aggiustate se serve di sale, pepe in polvere e olio.

BUON APPETITO!!