Etichette

venerdì 8 luglio 2016

Rotolo di pan di spagna con crema pasticcera S.Martino

Come vi avevamo annunciato sulla nostra pagina Facebook 
ci è arrivato un carico pieno di prodotti senza glutine S.MARTINO 


E noi ci siamo concesse una merenda dolce dolce!


Abbiamo provato la crema pasticcera istantanea e a freddo.
L'approccio a questo tipo di prodotti, per noi, è stato un po' difficile da affrontare, abituate sempre a fare tutto in casa.

La scoperta più sorprendente è stata quella di realizzare la crema a freddo. Il preparato per crema pasticcera senza glutine infatti necessita solo di latte a temperatura ambiente, ciotola, frusta e olio di gomito.
Noi abbiamo seguito le istruzioni e le dosi riportate sulla confezione, anche se la quantità di latte utilizzata l'abbiamo ridotta per rendere la crema più consistente e non troppo liquida, così da poterci farcire il rotolo di pan di spagna.

La ricetta del pan di spagna con la farina Bi Aglut la trovate QUI, ma potete utilizzare con le stesse dosi la farina senza glutine Schar per dolci...e a breve anche un'altra  variante con farina Per dolci NUTRIFREE

Alla crema abbiamo aggiunto anche qualche fragola a pezzetti e gocce di cioccolato fondente, poichè la crema è risultata un po' troppo dolce per i nostri gusti, ma molto buona. 

Con questa ricetta partecipiamo al 100% Gluten free (fri)day


venerdì 24 giugno 2016

PASSATO DI LENTICCHIE AL FINOCCHIETTO CON POLPO grigliato

L'idea di realizzare questo piatto è venuta per caso, per questo motivo non troverete le dosi esatte.

In realtà si può realizzare in versione finger food o come secondo piatto, tutto dipende dalle dimensioni.


Una versione molto simile di questo piatto la troverete nel libro 
con delle crespelle senza glutine.





INGREDIENTI

lenticchie secche
qualche ciuffetto di finocchietto selvatico
1 polpo
sale
olio EVO
pepe
limone

PROCEDIMENTO

Mettere in ammollo le lenticchie per 2 ore. Porle in una pentola e farle cuocere a fuoco lento in poca acqua (devono essere leggermente ricoperte) con l'aggiunta di una presa di sale e qualche ciuffetto di finocchietto.

Tenere sotto controllo le lenticchie affinché si cuociano senza attaccarsi al fondo. Sarà necessario aggiungere poco per volta un po' di acqua calda.
Una volta cotte frullatele per ottenere una consistenza cremosa.

Pulire il polpo e fatelo cuocere in acqua bollente per circa 15 minuti.
Sgocciolatelo, separate la testa e tagliate i tentacoli.
I buongustai veri mangiano soprattutto la testa. In questo caso utilizzeremo solo i tentacoli.
Mettetelo a macerare in olio, limone e pepe.
Riscaldare la piastra o una padella antiaderente e grigliare i tentacoli.

Versare il passato di lenticchie nei piatti (o nella versione finger food in ciotoline o bicchierini), unire il polpo e guarnite con un ciuffetto di finocchietto.
Qualche goccia d'olio e...servite!

ps: nella versione finger food può essere servito freddo!

Con questa ricetta partecipiamo al 100%GLUTEN FREE (fri)DAY



Questa ricetta è una libera interpretazione di una ricetta degli Chef Peraino dell'Hotel Tannure di San Vito Lo Capo.

lunedì 20 giugno 2016

PIADINE senza glutine con farina NUTRIFREE

Questa sera restiamo leggeri e ci facciamo una PIADINA glutenfree!

La prima versione nella quale abbiamo utilizzato solo farina per pane NUTRIFREE non abbiamo ottenuto un ottimo risultato, poichè le piadine dopo la cottura si sono seccate moltissimo e avevano la consistenza di un pane carasau.
Con questa nostra versione rivisitata della ricetta del CHAPATI di ELENA abbiamo voluto tentare nuovamente con una seconda prova...ed abbiamo aggiunto al mix per pane della fecola di patate!

Il risultato più che soddisfacente!


LA RICETTA COMPLETA LA TROVATE SU 



A presto!

martedì 14 giugno 2016

PANE senza glutine al grano saraceno bianco su NUTRIFREE

Oggi trovate la nostra ricetta di pane senza glutine con farina di grano saraceno bianco sul blog NUTRIFREE

Un pane rustico dal gusto intenso. 


Per conservarlo noi abbiamo surgelato alcune pagnotte, mentre altre da consumare in giornata le abbiamo conservate in dei sacchetti di plastica ben chiusi. 

Fateci sapere che ne pensate! 

A presto



venerdì 18 marzo 2016

MUFFIN salati senza glutine con DAURA DAMM


Ci risiamo mi sto drogando di muffin senza glutine!
Questa volta con speck, cavolo e birra senza glutine DAURA DAMM 

Con questa ricetta partecipiamo al consueto appuntamento del 

100% GLUTEN FREE (fri)DAY 


Vi ricordo che l'impasto per questi muffin è molto versatile, potete utilizzarlo variando il formaggio a dadini e al posto del cavolo potete aggiungere altri ingredienti. 
Dopo la cottura non mangiateli subito perchè troppo umidi e appiccicosi ma lasciateli raffreddare 10 minuti e saranno perfetti!!



INGREDIENTI

40 g fecola di patate
80 g di cavolo verza
60 g di pancetta o speck 
30 g di provola affumicata (o altro formaggio)
20 g di mandorle tritate grossolane
9 g di lievito in polvere per torte salate
30 g di Parmigiano grattugiato
1 uovo
100 ml di birra DAURA DAMM
40 ml di latte
1 cucchiaio di olio evo

PROCEDIMENTO

Sbollentate il cavolo in acqua salata, saltatelo in padella con un cucchiaio d'olio e un pezzetto di cipolla. Aggiungete la pancetta e fatela rosolare. Lasciare intiepidire.
Setacciate in una ciotola il mix per pane, la fecola e il lievito. Mescolate gli ingredienti con una frusta e unite l’uovo, la birra, il latte e l’olio extravergine di oliva.
Grattugiate il Parmigiano Reggiano e tagliate la provola a cubetti. Aggiungete i formaggi, le mandorle e il cavolo con la pancetta al composto, e mescolate delicatamente.
Imburrate e infarinate gli stampini per muffin, e versate in ognuno di essi 2 cucchiai di impasto.
Mettete in forno già caldo a 180 °C e fate cuocere per circa 30 minuti. Prima di sfornare, controllate la cottura facendo la prova stecchino. Togliete i muffin dal forno e lasciateli intiepidire prima di servire.


venerdì 5 febbraio 2016

MUFFINS SALATI senza glutine con PEPERONI CURRY e FORMAGGI


Buon 100% Gluten free (fri)Day 


Oggi partecipiamo al venerdì senza glutine con questi deliziosi muffins!

La ricetta è la nostra, inoltre troverete l'originale, la prima versione realizzata, sul sito della rivista FREE. In quel caso abbiamo realizzato una versione con fave e asiago, quest'oggi invece ve li proponiamo con dei peperoni, curry e formaggio cotonese.



INGREDIENTI

90 g di farina Mix per pane NUTRIFREE
40 g di fecola di patate PEDON
9g di polvere lievitante PANE ANGELI-PIZZAIOLO
80 g di peperoni
20 g di mandorle tostate e tritate
30 g di Parmigiano grattugiato
30 g di formaggio a cubetti (quello che preferite)
1 cucchiaio di olio evo + 1 per i peperoni
1 uovo
140 ml di latte
burro q. b.
farina q. b.
sale e pepe


Lavate e tagliate a listarelle o a pezzetti il peperone. In una padella versate mezzo bicchiere d'acqua e fate bollire. Versate i peperoni e un po' di sale e lasciateli cuocere per massimo 10 min. Devono risultare callosi non morbidi.  Eliminate l'acqua in eccesso e scottateli con un cucchiaio d'olio.
Setacciate in una ciotola il mix per pane, la fecola e il lievito. Mescolate gli ingredienti con una frusta e unite l’uovo, il latte e l’olio extravergine di oliva.
Aggiungete i formaggi, le mandorle e i peperoni al composto, e mescolate delicatamente.
Imburrate e infarinate gli stampini per muffin, e versate in ognuno di essi 2 cucchiai di impasto.
Mettete in forno già caldo a 180 °C e fate cuocere per circa 30 minuti. Prima di sfornare, controllate la cottura facendo la prova stecchino. Togliete i muffin dal forno e lasciateli intiepidire prima di servire.

venerdì 29 gennaio 2016

Spezzatino di vitello con birra senza glutine DAURA DAMM

Ormai la conosciamo quasi tutti celiaci ed anche non celiaci, è la birra senza glutine Daura Damm!
E' stata una delle prime birre senza glutine a comparire sul mercato ed oggi è tra le più diffuse e commercializzate nei bar, pub e risto-pizzerie.
Noi l'abbiamo provata già parecchi anni fa e l'abbiamo anche recensita su
Gluten Free Travel and Living 
Inoltre, ricordiamo che proprio alcuni mesi fa l'azienda ha rinnovato la sua immagine variando le etichette e dando vita alla versione della Daura glutenfree in lattina.
Noi abbiamo realizzato una ricetta classica: un sostanzioso spezzatino di vitello alla birra con cavolo verza e carote.

INGREDIENTI
500 g di bocconcini di vitello
350 g di cavolo verza
2 carote
165 ml circa di birra DAURA DAMM 
2 foglie di alloro
pepe sale q. b.
2 cucchiaini curry
1/2 cubetto di dado
1 bicchiere d'acqua
3 cucchiai d'olio
1 cipolla piccola
PROCEDIMENTO
In un tegame antiaderente versate l'olio e metà della cipolla tagliata a fettine. Mettete sul fuoco a fiamma bassa e fate scaldare appena; poi aggiungete l'alloro, la carne e alzate un po' la fiamma. Lasciate dorare la carne da tutti i lati. Sfumate con 1/3 della birra e lasciate evaporare. Riducete la fiamma e aggiungete la verza precedentemente tagliata e lavata e le carote tagliate a rondelle.
Senza acqua.
Aggiungete sale, pepe e curry. Mescolate e coprite con un coperchio.
Trascorsi circa 5 minuti non appena la verza si sarà appassita, togliete il coperchio, aumentate la fiamma e fate scottare qualche minuto la verza e le carote (se occorre aggiungete un altro cucchiaio d'olio).
Sfumate con tutta la birra rimasta, lasciate evaporare appena mezzo minuto, aggiungete l'acqua e il dado, coprite con il coperchio e lasciate cuocere a fuoco lento per circa 20 minuti.
Aggiustate di sale e curry.
 Con questa ricetta partecipiamo al 100% Gluten free (fri)Day 


venerdì 15 gennaio 2016

TIRAMISU' AL CARAMELLO senza glutine: 100% Gluten Free (fri)Day


Ci siamo a tratti, ma ci siamo.
Quest'oggi ci sono io, Valentina... e all'insaputa delle mie compagne di blog, dedico loro, anzi a NOI questo delizioso e avvolgente dessert.
Lo dedico alla nostra amicizia, all'affetto che ancora nonostante gli anni e le distanze caratterizza le nostre relazioni, all'entusiasmo che contraddistingue l'attesa dei giorni prima di rivederci, alla genuinità del nostro volerci bene e agli anni che verranno ancora insieme!!


La ricetta non è del tutto nostra: abbiamo preso in prestito una fantastica crema al caramello e mascarpone dalla nostra mitica amica La Cassata Celiaca, al posto dei savoiardi abbiamo utilizzato il nostro solito panettone ed infine lo abbiamo arricchito con del croccante di mandorle caramellato e scorzette d'arancia.
E' un dolce super godurioso, potete tranquillamente prepararlo anche per una festa per bambini, sostituendo il caffè con una bagna al latte.  


INGREDIENTI
Per il panettone:
3 uova
3 cucchiai di zucchero
3 cucchiai di farina Bi-aglut (da 1 kg)
un pizzico di sale
mezzo cucchiaino di lievito vanigliato Conad
Caffè q.b.
Per il caramello:
150 gr. zucchero
50 ml acqua
100 ml panna fresca
Per la Crema
250 gr. mascarpone
140 ml panna fresca
caramello

Come prima cosa abbiamo proceduto alla realizzazione del panettone:

montare le uova con 1 cucchiaio d'acqua, aggiungere lo zucchero e montare finchè non raddoppiano il volume e diventano spumosi. Aggiungere poco per volta la farina con il lievito e mescolare dal basso verso l'alto finchè non sarà ben incorporata. Mescolare un unltima volta a bassa velocità con lo sbattitore.Porre in una teglia rivestita con carta forno e mettere in forno preriscaldato per circa 20 minuti.

Poi abbiamo preparato il caramello

versate l'acqua in una pentolino dai bordi alti, e poi lo zucchero. Accendete la fiamma a fuoco vivace senza mai mescolare. Non appena il caramello comincia a diventare di un bel "biondo" miele riducete la fiamma e toglietelo dal fuoco. (Noi la prima volta lo abbiamo fatto scurire troppo e si è bruciato!! ).
Mentre il caramello è ancora caldo aggiungere la panna poco per volta, facendo molta attenzione. Lasciate intiepidire.
Per la crema:
in una ciotola, versate il mascarpone e la panna, lavorateli un po' con un cucchiaio e poi aggiungete il caramello. Amalgamate tutto con lo sbattitore. 

Assemblaggio:

scegliete una pirofila che più vi piace e adagiate il panettone della stessa misura della pirofila (noi abbiamo fatto un panettone in teglia rotonda e poi coppato dei dischetti della grandezza dei bicchierini di vetro.) bagnatelo con il caffè amaro e distribuite sopra uno strato di crema al caramello e poi delle mandorle caramellate. Procedete così finchè non finirà il panettone e la crema. Spolverate di cacao amaro l'ultimo strato. Riporre in frigo.


con questo dessert torniamo al 100% Gluten free (fri)day


venerdì 27 novembre 2015

!00% Gluten free (fri)DAY: Gnocchi di ceci con bieta, funghi e acciughe

Eccoci in tempo per due imperdibili appuntamenti!



e la raccolta di novembre delle nostre amiche dell'ORTO DEL BIMBO INTOLLERANTE
questo mese dedicata a ricette a base di ceci, pere, patate e senza lievito.


Reduci da mesi turbolenti e ricchi di impegni e cambiamenti davvero importanti, spesso anche dolorosi, il blog resta comunque la nostra casa, il nostro ritrovo.

Per le chiacchiere ci sarà tempo, oggi vi lasciamo velocemente la ricetta.




INGREDIENTI

300 g di purea di ceci 
1 uovo
100 g di farina MIX-IT
200 g di bietole
250 g di funghi champignon
acciughe sottolio
1/2 spicchio d'aglio


PROCEDIMENTO

Noi abbiamo comprato dei ceci lessi già pronti, li abbiamo frullati, con 4 cucchiai d'acqua, fino a ridurli in purea senza grumi.
Lavate le bietole e lasciatele gocciolare. Pulite i funghi e tagliateli a fettine sottili.
In una ciotola versate la purea di ceci, aggiungete l'uovo, un po' di sale e la farina. Amalgamate tutto con un cucchiaio o con le mani, fino ad ottenere un composto compatto e uniforme, semi-morbido che non si appiccica alle mani.
Lasciate riposare per 30 minuti.
Nel frattempo, in una padella adagiate le bietole e i funghi con mezzo bicchiere d'acqua e lasciateli cuocere a fuoco lento per 15 minuti. Gocciolate l'acqua in eccesso e aggiungete 3 cucchiai d'olio, mezzo spicchio d'aglio, sale, pepe e acciughe. Lasciate saltare appena qualche minuto.
Preparate gli gnocchetti: su un piano spolverato di farina tagliate dei pezzi di impasto di ceci e create con le mani dei salsicciotti lunghi, tagliateli a piccoli tocchetti, lunghi al massimo 1,5 cm. 
Fate bollire dell'acqua salata e versate gli gnocchi. Non appena salgono a galla gli gnocchi, fateli cuocere ancora un paio di minuti. Poi servendovi di una schiumarola, gocciolate gli gnocchi e versateli direttamente in padella con le bietole, funghi e acciughe. Saltate qualche minuto aggiungendo qualche cucchiaio di cottura dell'acqua degli gnocchi.
Servire con del pecorino se gradite.

venerdì 18 settembre 2015

PIZZA SENZA GLUTINE CON FARINA POLSELLI: Non c'è spiga che tenga!

La scorsa settimana vi abbiamo deliziato con dei Turbanti di pane con cui abbiamo partecipato all'iniziativa "Non c'è spiga che tenga!".



Questa settimana tocca alla pizza e abbiamo realizzato, anche questa volta, l'impasto con la farina Polselli.

Ma oggi è venerdì e l'appuntamento diventa doppio!

Con questa ricetta partecipiamo anche al 100% Gluten Free (fri)Day, la giornata sglutinata in cui tutti i blogger (ma non solo) si cimentano nella preparazione di piatti senza glutine.


Tutte le ricette le trovate qui.

Ma adesso andiamo alla pizza!



L'idea di base è partita da una ricetta di Gabriele Bonci, ma sapendo di non poterci avvicinare minimamente abbiamo fatto qualche ricerca in rete.

Prima di arrivare agli ingredienti partiamo dall'errore che, secondo Federica, (che ha impastato) è stato fatto: stendere una pizza troppo sottile per il tipo di impasto!

L'impasto in partenza era, infatti malleabile, ma stendendolo troppo e infornandolo in un forno non proprio top, si è asciugata un po'.

Il gusto era comunque delizioso e, a parte i bordi, buona da mangiare.

INGREDIENTI PER L'IMPASTO

700 g di Farina Polselli per pizza

600 g di acqua tiepida

10 g di lievito secco

2 cucchiaini di sale

1 cucchiaino di zucchero

1 cucchiaio di olio + per spennellare i bordi

PROCEDIMENTO

Impastare, prima con una paletta e poi a mano, tutti gli ingredienti. Formare una palla e mettere a lievitare nel forno spento con la luce accesa; ho coperto anche con due canovacci.

Dopo circa 4 ore ho formato delle pagnottine che ho steso con il mattarello.

Ho lasciato lievitare per altre due ore e poi infornato 210 g in forno statico per circa 35 minuti.

IMPORTANTE!
Prima ho infornato le pizze solo con del sugo di pomodoro condito con sale e pepe e una spennellata di olio; per gli ultimi 10 minuti anche con gli altri ingredienti: mozzarella, acciughe e olive.

Ci fate sapere secondo voi cosa non andava?



domenica 13 settembre 2015

TURBANTI DI PANE SENZA GLUTINE ALLE ACCIUGHE: Non c'è spiga che tenga!

Questo mese prende avvio l'iniziativa promossa dalla CONFRATERNITA DELLA PIZZA 
"Non c'è spiga che tenga"


L'intento è quello di promuovere l'informazione e la sensibilizzazione sul tema della celiachia e dell'intolleranza al glutine.
Settembre infatti è stato proclamato "Mese della della Celiachia" e tutti i foodblogger (sglutinati e non) sono stati invitati a partecipare all'iniziativa.

Per 4 weekend i vari blogger si sfideranno nella realizzazione di ricette gluten free di:
  • pane (11-12-13/09);
  • pizza (18-19-20/09);
  • focacce (25-26-27/09) ;
  • dolci lievitati (2-3-4/10)
Per la realizzazione degli impasti saranno utilizzati i Mix di farina senza glutine POLSELLI.

Questi che vedete sono i nostri deliziosi turbanti di pane!



Il merito di questo risultato va tutto alla nostra Federica che per la prima volta ha sfidato le sue ansie nei confronti degli impasti di pane gluten free e a Sonia, La Cassata celiaca, con i suoi preziosi consigli!
Abbiamo provato due impasti ma abbiamo ottenuto un risultato migliore con questa seconda versione.


INGREDIENTI

300 g Mix per pizza Polselli + quella per stendere
260 - 270 g acqua tiepida + quella per spennellare
4 g lievito di birra secco
1 cucchiaino colmo di sale
1 cucchiaio olio EVO + quello per spennellare
1 cucchiaino raso di zucchero

Per condire:
10 filetti di acciughe sott'olio
erba cipollina
pepe nero

PROCEDIMENTO
La sera alle 23:00 ho impastato. In una terrina ho messo la farina, il lievito, il sale, lo zucchero e ho aggiunto gradualmente l'acqua, mescolando con una paletta di legno.
Ho aggiunto l'olio e continuato a impastare con le mani. La consistenza era morbida e umida ma non "acquosa".
Ho lasciato riposare 30 minuti e poi riposto in frigo, coperto con un canovaccio, per tutta la notte.
Alle 8:30 ho tolto l'impasto dal frigo, riscaldato un po' con le mani e lasciato lievitare fino alle 11:00.
Su un piano abbondantemente infarinato ho steso la pasta formando un rettangolo.
Ho cosparso la pasta con erba cipollina secca e pepe e aggiunto le acciughine in piccoli pezzi.
Ho arrotolato l'impasto, tagliato a trancetti e lasciato lievitare ancora un'ora in una teglia rivestita da carta forno bagnata.
Nel frattempo ho acceso il forno e fatto raggiungere la temperatura di 110° in modalità statica.
Ho spennellato i turbanti con acqua e olio e messo in forno per 25 - 30 minuti.
Irresistibile!




venerdì 7 agosto 2015

Crostata senza glutine con Crema Yogurt e Gelsi Rossi

Questa ricetta è stata creata ad hoc per questi fantastici frutti, molto diffusi e famosi in Sicilia: i GELSI.
Ne esistono di rossi e bianchi.
I primi un po' più aspri i secondi più difficili la trovare e più dolci dei rossi.
In Sicilia altre a mangiarli così al naturale, vengono utilizzati per la famosa
GRANITA DI GELSI ROSSI... accompagnata da una deliziosa brioche e panna montata!
 
Noi volevamo provare una cheese cake ma non avendo biscotti secchi in casa, abbiamo fatto una frolla.
 
Il risultato è delizioso!!
 Il dolce della crema yogurt e della gelatina smorzato dall'acidità dei gelsi è un connubio perfetto! 

 
 
INGREDIENTI
 
 
Per la frolla:

225 g di farina MIX C Schar
110 g zucchero
2 uova
75 g burro
latte se occorre
buccia di limone grattugiata


Per la crema yogurt:
abbiamo utilizzato la ricetta della nostra CHEESE CAKE ALLE FRAGOLE ma dimezzando le dosi e usando yogurt bianco.


Per la gelatina ai gelsi:

100 g zucchero
50 ml acqua
1 foglio colla di pesce


PROCEDIMENTO

Iniziate dalla frolla: distribuite in una ciotola la farina, la buccia di limone e lo zucchero, amalgamate. Aggiungere il burro a pezzi, le uova e iniziare ad impastare.
Avvolgere il panetto di frolla in carta pellicola e lasciare riposare in frigo per 30 minuti.
Stendere la frolla e sistemarla con carta da forno in una tortiera. Ricoprire la parte superiore della frolla con della carta forno e ricoprire con fagioli o ceci crudi.
Mettere in forno già caldo a 170° per 20 minuti.

Per la preparazione della crema guardate sopra fra gli ingredienti. Noi abbiamo anche aggiunto un po' di succo di gelsi alla crema yogurt prima di aggiungere la colla di pesce.

Per la gelatina, versate l'acqua e lo zucchero in un pentolino. Mettere sul fuoco e far sciogliere per bene lo zucchero. Lasciare cuocere per 3/4 minuti. Aggiungere infine i gelsi e lasciare cuocere per 3 minuti. Fate intiepidire ed aggiungere il foglio di gelatina precedentemente ammollato in acqua fredda e strizzato.

Non appena la frolla è cotta, lasciarla raffreddare e poi aggiungere la crema yogurt e riporre in frigo ad addensare per circa 4 ore.

Servire con la gelatina di gelsi.

E con questa deliziosa crostata diamo inizio alle nostre vacanze, augurandovi un buon 100% #GFFDHOLIDAY15 e buona estate!!
 

 


sabato 27 giugno 2015

Lonza di maiale con ciliege glassate al rosmarino e provola affumicata: L'Orto del bimbo Intollerante

Arriviamo proprio in ritardo ma ci eravamo ripromesso di partecipare al contest
  L'ORTO DEL BIMBO INTOLLERANTE,
del mese di giugno, organizzato delle nostre amiche di Senza è buono e IL mondo di ortolandia,
Questo mese era possibile partecipare con delle ricette a base di ciliegie, peperoni, fagioli e lamponi, ma rigorosamente senza LIEVITO.

Noi abbiamo optato per un semplice secondo sperando che sia gradito.

A noi la ricetta è piaciuta non poco inoltre è di facile esecuzione.



INGREDIENTI

6 fettine di lonza di maiale
300 g di ciliegie fresche
2 spicchi d'aglio
4 + 2 cucchiai di olio evo
Rametto di rosmarino
2 cucchiai di zucchero di canna
2 cucchiai rasi di aceto
provola affumicata q. b.

PREPARAZIONE

Lavate e private le ciliege del nocciolo tagliandole a pezzetti.
In una terrina disponete le fette di lonza con l'olio, 1 spicchio d'aglio schiacciato, del rosmarino e un cucchiaio di ciliege schiacciate. Mescolate e lasciate riposare per mezz'ora.
In un padellino versate le ciliege con 3 cucchiai d'acqua, un ciuffetto di rosmarino e lasciate cuocere a fuoco basso per circa 10 minuti, finchè non saranno morbide. Fate evaporare un po' l'acqua (non del tutto!) e aggiungete 2 cucchiai di zucchero. Lasciate cuocere per altri 10 minuti, durante i quali aggiungerete l'aceto e un po' di sale. Quando il tutto raggiungere una consistenza semi-liquida, quasi gelatinosa, è pronto.
In un'altra padella versate dell'olio evo, l'aglio e rosmarino, fate scaldare e aggiungete le fette di lonza. Fate cuocere a fuoco alto, finchè non saranno cotte e salate. Sfumate con 1 cucchiaio d'aceto.
Servite su un piatto con fondo di ciliege, le fette di lonza con sopra delle fettine di provola affumicata. 

Con questa ricetta partecipiamo anche al 100% Gluten Free (fri)Day




venerdì 19 giugno 2015

Pane Rustico al Grano saraceno e Pomodori secchi per 100% Gluten Free (fri)Day

Il grano saraceno è un ottimo alleato della dieta senza glutine.
E' un cereale dal sapore e dal profumo molto intenso e particolare, non a tutti piace o lo si gradisce facilmente.
Negli impasti è consigliabile miscelarlo con altre farine, altrimenti l'impasto risulta troppo secco e stopposo; inoltre richiede un pizzico di acqua in più.
Noi lo abbiamo provato per la frolla facendo delle fantastiche crostatine al cacao e crema namelaka per la rivista FREE, per i muffins, per le crepes, per la pizza e oggi per il pane.

Con questa ricetta partecipiamo alla
SCUOLA DI CUCINA DEL 100% GLUTEN FREE (Fri)DAY

questo mese dedicata al PANE gluten free (QUI la video-ricetta)

La nostra è stata una prova.
Abbiamo preso spunto dai consigli dell'area CUCINA di Glutenfreetravelandliving (Filone di pane gluten free) e abbiamo un po' modificato.
Il risultato non ci ha deluso per essere una prima volta. Tuttavia, gli impasti con il grano saraceno tendono sempre ad indurire facilmente non appena raffreddati, quindi è molto importante conservare i pane in dei sacchetti salva freschezza o riscaldare al microonde prima di servire.

Ecco il risultato




INGREDIENTI

120 g Schar per pane (MIX B)
80 g Schar MIX IT
80 g Farina di grano saraceno (Nutri Free)
6 g di lievito birra
260 g di acqua tiepida
1 cucchiaino da tè di formaggio morbido tipo philadelphia
1 cucchiaino scarso di sale
1/2 cucchiaino di zucchero o miele
20 g di olio evo
5/6 pomodori secchi sminuzzati
semi di sesamo

PROCEDIMENTO

In una ciotola versare le farine e miscelare.
In un recipiente scaldare l'acqua nel microonde, appena 15 secondi (deve essere tiepida, non troppo calda); aggiungere lo zucchero e il lievito sminuzzato. Lasciare riposare un paio di minuti.
Creare una fontana al centro delle farine ed iniziare ad aggiungere l'acqua poco per volta; impastare. A metà impasto aggiungere il formaggio e i pomodori a pezzetti. Continuare ad impastare finchè non sarà finita l'acqua e l'impasto risulterà omogeneo e discretamente molle.
Spolverare con il sale e iniziare ad aggiungere l'olio. Impastare delicatamente senza affondare troppo le dita, ma solo con il palmo della mano.
Coprire con della pellicola o coperchio, a sigillare e lasciare riposare per 1 ora e 30 minuti in forno spento ma precedentemente reso tiepido.
Trascorso il tempo di lievitazione, riporre l'impasto in una teglia da plum-cake rivestita di carta da forno. Spolverare con semi di sesamo e spennellare con olio.
In forno statico, preriscaldato a 190° per 45 minuti, più 15 a forno spento. 








venerdì 5 giugno 2015

Rigati senza glutine con uovo di tonno fresco, menta e limone.

Di questi tempi il nostro mare che si affaccia sulle isole Egadi offre prelibati doni: pesce azzurro in abbondanza, e tra questi il nostro pregiato tonno rosso.

L'uovo di tonno rosso o bottarga è un alimento pregiatissimo nella zona del trapanese; viene venduto essiccato sotto sale, intero, a tranci o grattugiato per condire la pasta. Ha un costo di circa 10 euro l'etto!!

Noi quest'oggi siamo state fortunate e abbiamo beccato un pescivendolo che ci ha regalato un piccolo pezzetto di uovo di tonno fresco fresco...e ne abbiamo subito approfittato per farci due rigati al
profumo di mare!

Con questa ricetta partecipiamo al 100% Gluten Free (fri)Day  e vi ricordiamo che oggi inizia un altro mese della SCUOLA DI CUCINA del 100% GFFD dedicata al pane senza glutine...andate a scoprire la video-ricetta!!



Ed ecco la nostra ricetta...potete anche realizzarla con della bottarga secca.



INGREDIENTI

200 g di Rigatoni di riso Piaceri Mediterranei
150 g di uova di tonno fresche
2 pomodori rossi
scorza grattugiata di mezzo limone
foglie di menta
20 g di mandorle tostate e grattugiate
1 spicchio d'aglio
4 cucchiai di olio evo
sale

PREPARAZIONE

Private l'uovo della patina che lo ricopre. Versate metà dell'uovo in una padella con l'aglio schiacciato e l'olio. 
Non appena l'olio inizia a scaldare versate i pomodori tagliati a cubetti e privati dei semi. Fateli scottare appena qualche minuto senza che cuociano troppo.
Aggiungere il restante uovo di tonno. Aggiustare di sale e aggiungere la scorza di limone, la mentuccia e 1 tazzina di acqua di cottura della pasta.
Cuocere la pasta in abbondante acqua salata. Scenderla 1 minuto prima della fine della cottura e saltare in padella con il condimento dell'uovo di tonno e pomodoro. Se troppo asciutta aggiungere dell'altra acqua di cottura della pasta. Guarnire con mandorle tostate.


venerdì 15 maggio 2015

Polpette veggie senza glutine alla Jamie Oliver per il FOOD REVOLUTION DAY

Ci siamo anche noi, anche se in ritardo, per questa importante giornata del
FOOD REVOLUTION DAY!

 
 
Questo è il nostro secondo anno e per la seconda volta coincide con l'iniziativa del
100% Gluten Free (fri)Day.
Quest'anno però l'ambasciatrice italiana del FRD di Jamie Oliver è la nostra cara amica FABIPASTICCIO.... e proprio per questo la sfida è doppia: rifare le ricette di Jamie senza glutine e senza latte!
Noi abbiamo optato anche per una ricetta vegetariana!
 
Abbiamo scelto le Baked Veggie Balls di Jamie e qui trovate tutte le sue ricette per il FRD.

 
 
 
 
Abbiamo apportato qualche piccola variazione:
- abbiamo sostituito il burgul (frumento) con cous cous senza glutine (volendo potete provare anche con la quinoa);
- abbiamo sostituito il prezzemolo con il basilico;
- abbiamo aggiunto lo zenzero;
- abbiamo eliminato parmigiano e ricotta.
 
 
INGREDIENTI
 
100 g di cous cous Vitabella
400 g di ceci in scatola Conad
1 scatola di pomodori pelati
1 peperone
1 carota
500 ml di brodo vegetale
1 costa di sedano
3 spicchi di aglio
30 g di pangrattato
1 uovo
olio evo
olio per fritture
1 mazzetto di basilico
1 limone
sale q.b.
zenzero q.b.
 
PROCEDIMENTO
 
In una ciotola versare il cous cous, aggiungere un cucchiaio d'olio, un po' di sale, mescolare e sgranare con una forchetta. Bagnare il cous cous con 3 mestoli scarsi di brodo bollente. Coprire e lasciare riposare per 5 minuti.
Lavare, pulire e tagliare a pezzetti sedano e carota.
In una padella versare 2 cucchiai di olio, aggiungere l'aglio, la cipolla e le verdure tagliate a pezzetti. Lasciare cuocere a fuoco lento per 10 minuti aggiungendo 1 mestolo di brodo a metà cottura.
Gocciolare i ceci e versarli nel tritatutto, aggiungere il basilico (lavato e tritato), le verdure cotte in padella e 1 mestolo di brodo. Frullare tutto.
Aggiungere la mousse di ceci al cous cous. Aggiungere zenzero, sale, la buccia del limone grattugiato e l'uovo battuto con sale e pangrattato.
Impastare tutto con le mani. Coprire e lasciare riposare in frigo per 30 minuti.
Nel frattempo in una padella versare dell'olio e 2 spicchi d'aglio. Lasciare dorare appena e versare i pelati. Aggiungere 1 bicchiere d'acqua e il peperone tagliato a listarelle. Aggiustare di sale e lasciare cuocere con coperchio per 15/20 minuti, fino a cottura del peperone. Se serve aggiungere un altro bicchiere d'acqua. Alla fine spremete mezzo limone nel sugo.
In una padella versare abbondante olio per friggere e lasciare scaldare. Nel frattempo preparare le polpette con l'impasto di cous cous e ceci. Friggere nell'olio caldo. Non appena pronte mettere le polpette nel sugo di pelati e peperoni. Aggiustare di sale e servire.
 

 
Buon #foodrevolutionday2015 e buon 100% #GFFD
 




venerdì 8 maggio 2015

CHAPATI DI GRANO SARACENO per il 100% GFFD

La prima volta che abbiamo letto del chapati senza glutine è stato nel blog di Elena, La celiaca pasticciona.

Da allora lo abbiamo provato diverse volte, cambiando spesso le farine.

Questa volta abbiamo provato i chapati con sola farina di grano saraceno; in realtà, per dovere di cronaca, l'impasto era venuto un po' troppo colloso e ci siamo fatte aiutare dalla farina di riso perché quella di grano saraceno era terminata.

I chapati possono essere una gustosa alternativa alla piadina o al pane quando non c'è tempo di farlo o in casa è terminato.


Questa ricetta non prevede l'utilizzo del burro, ma di un filo, proprio un filo, di olio.
Noi li abbiamo gustati con formaggi e salumi (senza glutine certificati)

INGREDIENTI
(per circa 12 chapati di media dimensione (per intenderci più piccoli di una piadina tradizionale)

350 g di farina di grano saraceno Molino Rossetto + un po' di farina di riso Molino Rossetto
Acqua calda (ad occhio)
una presa di sale
olio EVO

PROCEDIMENTO

In una ciotola ampia mettere la farina e aggiungere una presa di sale e un giro di olio.
Iniziare lentamente a versare l'acqua impastando con una mano.
Regolarsi finché non sarà abbastanza compatto come impasto, ma non duro, praticamente morbido, ma non appiccicoso.

Bagnare un canovaccio in acqua calda e avvolgere l'impasto. Lasciar riposare almeno mezz'ora.
Riscaldare una padella antiaderente o la pietra ollare.
La fiamma deve essere a media potenza.
Formate delle palline con l'impasto e stenderle con il matterello (su un piano infarinato o tra due fogli di carta forno).
Fate cuocere sulla padella cercando di metterla al centro della fiamma.
Dopo qualche secondo, se la temperatura è corretta, inizierà a gonfiarsi formando una palla, giratela e aspettare che si rigonfi nuovamente.

Procedere una per volta.
Per conservarle, durante la cottura, rivestite un piatto o un cestino di carta forno in modo tale da coprirli anche sopra.

Con questa ricetta partecipiamo al 100% GLUTEN FREE (Fri)DAY


mercoledì 6 maggio 2015

POLPETTE di salsiccia per POMI'

La nostra "sicilianità" emerge con forza in piatti come questi, e in tutte quelle ricette tradizionali che cerchiamo di personalizzare con ciò che la nostra terra ci offre...
Le polpette sono un classico, al sugo, al forno, fritte, ecc
Noi, anzi la nostra Federica, le ha preparate con un delizioso passato di pomodori POMI' aggiungendo della profumata frutta secca ed origano.

La RICETTA su POMI'



L'azienda italiana ha dedicato una nuova area del suo portale web alla vita gluten free con numerose informazioni e ricette sglutinate.
A presto...

sabato 2 maggio 2015

Lasagne PIACERI MEDITERRANEI con asparagi, speck e crescenza

Chi ci segue saprà che le nostre ricette spesso sono frutto di ispirazioni che deriva da quello che gli orti casalinghi ci offrono a seconda delle stagioni; in questo periodo che vede le ultime piogge bagnare la terra, il nostro orto ci regala questi asparagi selvatici da bordura.

La nostra ricetta la potete trovare sul sito di

PIACERI MEDITERRANEI


A presto!! 



lunedì 27 aprile 2015

ZUCCOTTO senza glutine alla FRUTTA

Il venerdì sta diventando per noi una fonte di ricchezza culinaria perchè grazie al
100% Gluten Free (fri)Day
ogni scopriamo delle fantastiche ricette proposte per l'occasione da bravissime foodblogger che si cimentano nella cucina gluten free.

Fra le tante proposte, qualche venerdì fa abbiamo notato la ricetta di un magnifico zuccotto della bravissima Fina Curcio di L'AVVOCATO NEL FORNETTO.
E allora perchè non provarlo!?

Noi abbiamo cambiato un po' la ricetta adattandola ai nostri gusti e agli ingredienti che avevamo: abbiamo utilizzato la ricetta di un nostro pan di spagna per la cupola, per la crema abbiamo voluto provare la ricetta di "Le ricette della nonna" facendo qualche piccola variazione, e infine abbiamo aggiunto le fragole. 

CONSIGLI: Il dolce è risultato squisito ma dobbiamo perfezionarlo aggiungendo un po' più di crema all'interno, poichè al momento di tagliare è risultato leggermente vuoto e le fette tendevano a sfaldarsi...noi l'abbiamo comunque spazzolato!! ;-)

E' un dolce molto scenico, bello da presentare e molto rinfrescante.



INGREDIENTI:

Per 2 pandispagna sottili di  media grandezza:

10 uova
10 cucchiai di zucchero
3 cucchiai di farina MIX DOLCI C SCHAER
2 cucchiai di fecola di patate PEDON
1 bustina di lievito per dolci vanigliato BERTOLINI
4 cucchiai d'acqua

Per la crema (il procedimento lo trovate in questo link, noi abbiamo variato alcune dosi)

4 tuorli
100 ml di panna fresca
400 ml di latte
40 g di maizena
150 g di zucchero
2cucchiai di yogurt bianco magro + 1 cucchiaino di miele (FACOLTATIVO)

Per la composizione dello zuccotto

1 confezione di ananas sciroppato* o naturale
500 g di fragole
400 ml di panna fresca
mentuccia
granella di fave di cacao
2 cucchiai di zucchero


Per la bagna al limoncello

Abbiamo seguito la ricetta di l'avvocato nel fornetto


PROCEDIMENTO

1) Come prima cosa preparare i 2 pan di spagna.

Versare nella planetaria le uova con due cucchiai d'acqua e montare finchè non diventano spumosi; aggiungere lo zucchero e lasciare montare per altri 10 minuti. Infine setacciare le farine e il lievito ed aggiungere alle uova poco per volta. Montare per altri 5 minuti, finchè le farine non si siano ben incorporate e l'impasto non risulta molto spumoso.

Preriscaldare il forno (modalità pasticceria) a 170°.
Versare l'impasto in una tortiera rettangolare non più alto di 1 cm. Mettere in forno e lasciare cuocere per 25 minuti circa.

Ripetere l'operazione per il secondo pan di spagna. Lasciare raffreddare.

2) Preparare la crema seguendo le dosi sopra indicate e le indicazioni che trovate nel link. Al termine coprire la crema con della carte pellicola a contatto e lasciare raffreddare.

3) Preparare la frutta

Lavare le fragole e tagliarle a pezzetti.
In una padella versare 2 cucchiai di zucchero e lasciare che si sciolga. Aggiungere l'ananas tagliato a pezzetti e gocciolato. Lasciare caramellare l'ananas per qualche minuto e aggiungere qualche fogliolina di menta. Spegnare e lasciare raffreddare.

5) Preparare la bagna al limoncello seguendo il link della ricetta sopra.

4) Composizione del dolce

Scegliere una ciotola, un contenitore a forma di cupola, rivestirlo con della carta pellicola.
Ritagliare tante strisce di pan di spagna così come ha fatto la nostra amica Fina e rivestire il fondo e i i bordi della cupola senza lasciare spazi.
Inzuppare con l'aiuto di un pennello le strisce di pan di spagna (non troppo) e iniziare a riempire la cupola con uno strato di crema, a seguire frutta (fragole e ananas), mentuccia e granella di fave di cacao; di nuovo un disco o delle strisce di pan di spagna, inzuppato, a seguire crema e frutta, granella di fave di cacao e mentuccia e così finchè la ciotola non sarà tutta piena.

Ricoprire con della pellicola e riporre in freezer per 3 ore.
Uscire e sformare lo zuccotto circa 20/30 minuti prima di servirlo. Decorare come preferite, noi abbiamo usato della panna montata e delle fragole.
















giovedì 23 aprile 2015

Palermo: corso del Gambero Rosso in collaborazione con GFT&L


Il team di Gluten Free Travel & Living sta crescendo di giorno in giorno e noi siamo sempre più orgogliose di farne parte. Signore e signori, ecco la nostra ultimissima novità! :)



Palermo, 28 aprile 2015: queste le coordinate da appuntare in agenda per tutti coloro che vogliano cimentarsi nella cucina senza glutine in maniera divertente, professionale e coinvolgente. La Città del gusto, ovvero la prestigiosa scuola di cucina del Gambero Rosso, propone un corso intensivo di 3 ore tenuto dalla chef Michela Lareddola, nella splendida e attrezzatissima sede del Palazzo Branciforte.
Il corso è organizzato in collaborazione con Gluten Free Travel & Living: saremo lì con voi in cucina per affiancare la docente, presentarvi la nostra neonata Associazione ed esporvi tutti i progetti e le iniziative che stiamo pensando per gli associati.
Chi si è già associato a Gluten Free Travel & Living potrà partecipare al corso al prezzo speciale di euro 55,00.
Chi non è associato potrà scegliere una delle seguenti modalità:
  • acquistare il corso al prezzo di listino (euro 70,00) 
  • associarsi a Gluten Free Travel & Living (al costo di euro 15,00). Scegliendo questa seconda opzione potrete acquistare il corso con la riduzione riservata agli associati (euro 55,00) e, in più, beneficiare per un anno di tutte le altre iniziative che abbiamo in cantiere per i soci.
  • Chi è Gambero Rosso?
    Gambero Rosso è l’azienda leader del settore enogastronomico in Italia ed uno dei riferimenti per gli appassionati di tutto il mondo.Oltre ad essere un gruppo editoriale multimediale, con le sue guide, il mensile, il settimanale Tre Bicchieri e i programmi di Gambero Rosso Channel (SKY 412), è anche promotore della formazione e della promozione del Made in Italy all’estero. Propone una grande varietà di corsi sul cibo e sul vino per ogni livello di competenza, organizzati nelle Città del gusto di Roma, Napoli, Catania e Palermo (presto anche Milano, Torino ed altre città italiane ed estere).
    Come si svolgerà il corso?
    La lezione si svolgerà dalle ore 19.00 alle ore 22.00 e sarà strutturata in una parte teorica, in cui la chef proporrà un gustoso menu senza glutine (illustrando le ricette, i materiali da utilizzare e le tecniche più efficaci) e in una partepratica, in cui ogni partecipante eseguirà la ricetta sotto la supervisione della chef. Alla fine si degusterà quanto preparato e ci sarà spazio per ulteriori dibattiti e considerazioni.
    Come è strutturata la sede?
    La sede scelta per il corso fa davvero la differenza. Stiamo parlando di Palazzo Branciforte, edificio cinquecentesco nel cuore della città, che ospita al suo interno uno spazio dedicato alla grande arte della cucina siciliana e nazionale. L’aula scelta per i corsi della Città del Gusto è situata al piano terra e attrezzata con 10 postazioni dotate di cucine a induzione, lavello e tutti gli strumenti necessari.
    Chi è Michela Lareddola?
    La docente del corso, Michela Lareddola, è una chef palermitana diplomata alla scuola del Gambero Rosso di Roma nel 2007. Dopo diverse esperienze professionali in ristoranti di alto livello (tra lo stellato ByeBye Blues di Mondello) collabora all’apertura di un piccolo bistrot biologico, ideandone i piatti partendo dall’amore per i prodotti del territorio. Le sue passioni sono la pasticceria, la panificazione e la sperimentazione di impasti a lievitazione naturale. Dal 2012 collabora in qualità di docente con la scuola di cucina del Gambero Rosso di Palermo. Da diversi anni gestisce un suo blog (http://pranzoalleotto.blogspot.it/con particolare attenzione al biologico ed ai prodotti naturali, e collabora attivamente al sito Food Lovers, un canale che si propone di selezionare le migliori videoricette presenti sul web.
    Per associarti a Gluten Free Travel & Living e acquistare il corso con la tariffa ridotta invia una mail a info@glutenfreetravelandliving.it