Etichette

venerdì 23 gennaio 2015

GNOCCHI con crema di Biete, stracchino e speck


Oggi ricettina semplice, veloce e genuina!




INGREDIENTI:

400 g di gnocchi (per noi Giusto)
2/3 mazzetti di bietole (per noi Km0)
100 g di speck tagliato a dadini
50 g di stracchino
3 cucchiai di olio evo
1 spicchio d'aglio in camicia
una manciata di parmigiano 
sale e pepe q.b.


PROCEDIMENTO

Lavare per bene le bietole e tagliarle a pezzetti. Sbollentare appena in abbondante acqua salata. Gocciolare per bene. Conservate l'acqua delle biete per cuocere gli gnocchi.
In una padella versare l'olio e l'aglio. Scaldare appena e versare le bietole. Far cuocere per circa 10/15 minuti. Frullare le bietole con una tazzina di acqua delle biete e una parte dello stracchino.
Nella padella, dove sono state saltate le biete, far rosolare lo speck e poi aggiungere la crema di biete, lo stracchino rimasto e il parmigiano. Se troppo consistente la crema, aggiungere dell'acqua di cottura.
Cuocere gli gnocchi e condire con la crema di bieta e speck. Servire con una spolverata di parmigiano.



domenica 18 gennaio 2015

CUPCAKE CON FROSTING AL PISTACCHIO per "Un biscotto per due"

Riportiamo a galla questi deliziosi cupcakes per partecipare a questo dolcissimo contest:


Ci è piaciuta molto l'idea, condividiamo il tuo entusiasmo perchè anche noi eravamo così all'inizio e lo siamo anche ora, perchè il mondo delle foodblogger è molto importante per noi e perchè questi cupcakes sono i nostri preferiti e ci ricordano un giorno speciale!!
Il contest è del blog di BISCOTTO PER DUE

Vi è mai successo di incontrare qualcuno e avere la sensazione di averla sempre conosciuta?

A noi è successo proprio giovedì scorso quando abbiamo conosciuto Elena alias "Celiaca pasticciona" e Marilena di Sapori glutenfree
Marilena è una nostra coetanea e ci ha subito conquistate con il suo sorriso dolcissimo e con i suoi occhi pieni di passione per la cucina, Elena è una donna fantastica e dopo averla conosciuta abbiamo tutte pensato "fra qualche anno vorrei essere come lei"! Insomma, due belle persone, dentro e fuori! Mancavano altre palermitane all'appello ma ci siamo ripromesse di ritrovarci presto per un caffè, una pizza, un dolce!(se c'è da mangiare noi ci siamo sempre!)
Abbiamo poi riflettuto sul fatto che questo mondo (quello dei foodblog e delle foodblogger) è spesso fatto di apparenza, di convenevoli, di ipocrisia ("bella ricetta, vieni a commentare la mia"). Molte persone cucinano, fotografano, scrivono vivendo una competizione fortissima, stando sempre all'erta, pronte ad attaccare appena possibile. Solo chi riesce a lasciarsi andare alla conoscenza delle persone "vere" che stanno dietro uno schermo potrà però godere degli innumerevoli vantaggi e delle bellissime sorprese che la rete dona.
Questi cupcake li dedichiamo alle due nostre nuove amiche, li abbiamo mangiati noi per loro, siamo sicure che accetteranno lo stesso!;)
Per l'occasione presentiamo il nostro fotografo d'eccezione (che in realtà stiamo cercando di "assumere") Giuseppe Massaro, si occupa di siti web, grafica e di altre cose che sinceramente non abbiamo mai capito :) Cliccando sul suo nome potrete dare un'occhiata al suo sito personale e ai suoi lavori...non si sa mai, un nuovo sito web può sempre servire!



                                         

INGREDIENTI:
Per l'impasto dei muffin abbiamo utilizzato la ricetta dei muffins di Bob con cioccolato e arancia. Abbiamo utilizzato solo parte bianca e senza l'aroma dell'arancia.
190g farina senza glutine ( noi bi-aglut da 500g)
150g zucchero
1 cucchiaino e 1/2 di lievito
170g burro ammorbidito a temperatura ambiente
3 uova (tuorli e albumi separati)
cannella e zenzero in polvere

Per il frosting:
una confezione di formaggio morbido (tipo Philadelphia)
un barattolino di crema al pistacchio  (o comunque quanto gradita)

PROCEDIMENTO:
Montare a neve il bianco delle uova e porlo in frigo. Unire il lievito alla farina e aggiungere le spezie. Montare il burro con lo zucchero e poi aggiungere i tuorli, lavorando il tutto. Aggiungere la farina e per ultimo incorporare gli albumi senza lavorare troppo l'impasto.
Porre l'impasto in una teglia per muffins (riempire a 3/4) imburrata e infarinata. Infornare in forno preriscaldato a 160 ° per circa 20 minuti. Spegnere il forno e lasciar riposare altri 15 minuti circa (fare la prova dello stecchino).
Una volta sfornati, lasciarli raffreddare e appena saranno freddi aggiungere con l'ausilio di una sac à poche il frosting al pistacchio. Decorare con confetti, caramelle ecc, facendo attenzione che siano tutti senza glutine e presenti nel prontuario. (Gli smarties presenti nella foto sono solo a scopo decorativo, la celiaca di casa ha ovviamente mangiato quelli senza!)




venerdì 16 gennaio 2015

Cous Cous di Broccoli e stufato di Maiale: 100% Gluten free (fri)Day

Qui dalle nostre parti il cous cous è una pietanza che non manca mai, soprattutto durante le feste e le domeniche, sia d'estate che d'inverno. Come molti di voi sapranno il cous cous è un piatto tipico del nord dell' Africa, del Magreb (Tunisia, Marocco, Algeria) che è poi stato esportata,nel corso delle varie dominazioni sulla nostra isola. Dobbiamo dire che è un piatto che si prepara solo nella provincia, Trapani (Marsala, Mazara, Trapani), infatti proseguendo verso est non è poi così conosciuto e diffuso.

 La base per il cous cous è un timo di macina di grano grossolana chiamata: "semola". Dopo essere stata "incocciata" (così si dice da queste parti) ovvero inumidita e mescolata con un particolare movimento delle mani,  dentro la "mafaradda" (un recipiente di terracotta a pareti svasate), la semola viene cotta a vapore in una vaporiera (a "couscousera"anch'essa in terracotta)  e infine inzuppata con del brodo di carne o di pesce.

Questa in foto è la tradizionale vaporiere/couscousera in terracotta che si dovrebbe utilizzare per la cottura del cous cous. Si posiziona sopra una pentola e per evitare di far fuoriuscire il vapore dai bordi, si utilizza un impasto di acqua e farina da incollare tra la vaporiera e la pentola.
Oggi comunque, nei negozi di casalinghi è possibile acquistare i set già pronti per la cottura del cous cous: pentola e vaporiera con fondo in silicone.

Sostanzialmente la semola è come la pasta, non ha alcun sapore, ciò che le conferisce gusto è la cottura a vapore con gli aromi e il brodo finale per inzupparla.

Qui nel trapanese è molto conosciuta la versione del cous cous con il brodo di pesce (non poteva essere altrimenti) ma è anche molto diffusa questa versione che vi proponiamo noi oggi per il 100% Gluten FRee (fri)Day.

CONSIGLI: Per la preparazione del cous cous occorre molto tempo. Una delle difficoltà principali è dosare la giusta quantità di acqua dell'incocciatura del cous cous: non c'è una quantità precisa, perchè ogni semola assorbe quantità diverse di acqua.
La cottura a vapore (1 ora) deve dare come risultato una semola cotta, morbida, la cui cottura dovrà essere ultimata con l'aggiunta del brodo, il quale conferirà più gusto al cous cous.




Iniziamo dagli ingredienti.

INGREDIENTI (4 persone)

Per il cous cous
500 g di semola per cous cous Schar
1 cipollotto bianco e prezzemolo tritati
6 foglie di alloro
2 pezzetti di stecche di cannella
sale pepe
2 cucchiai d'olio
1 broccolo media grandezza
acqua q.b.

Per lo stufato di maiale

4 salsicce di suino con semi di finocchio
500 g di polpa di suino
4 pezzetti di cotenna
 1 l e 1/2 di passata di pomodoro fatta in casa
4 cucchiai d'olio evo
1 cipolla
2 foglie alloro
1/2 bicchiere di vino bianco
sale q.b.
2 bicchieri d'acqua

Acqua q.b.

Preparare lo stufato

Lavare la carne e mettere a gocciolare. In una casseruola mettere 4 cucchiai di olio evo, fare scaldare e mettere la carne. Lasciare rosolare a fuoco medio. Aggiungere una cipolla (tagliata a fette) e foglie d'alloro. Quando la carne sarà ben rosolata, sfumare col vino bianco. Far evaporare. Aggiungere la passata di pomodoro, sale, acqua e lasciare cuocere a fuoco lento per circa 1 ora e mezza.

Mente lo stufato cuoce...

Preparazione cous cous

Utilizzare 1/4 di broccolo tagliandolo a pezzetti piccoli.
Nella mafaradda o in una ciotola dai lati svasati versare la semola di cous cous. Incocciare la semola con dell'acqua (circa 80/100 ml): poco per volta versare l'acqua sulla semola e contemporaneamente con una mano leggermente concava poggiate la mano sulla semola e attuate un gesto rotatorio sulla semola, fate un giro su tutta la ciotola. Quetso movimento servirà per inumidire appena la semola ma soprattutto per "incocciare" ovvero unire i piccoli pezzetti di semola.
La semola non deve avere l'aspetto di palline troppo grandi!
Ultimata questa fase di incocciatura, distribuire il cous cous su una tovaglia di cotone e aggiungere le cime di broccolo tagliate a pezzetti, il trito di prezzemolo e cipolla, sale, pepe, olio e mescolare.

Preparare la vaporiera con un fondo di 4 foglie di alloro, poi versare il cous cous, infine e mettere in mezzo al cous cous le stecchette di cannella e due foglie di alloro. NON COPRIRE il cous cous.

Nella pentola sotto la vaporiera mettere solo dell'acqua con due pezzetti di broccolo. Sistemare sopra la vaporiera e fare cuoce per circa 1 ora dal momento in cui inizia a fuoriuscire il vapore dal cous cous.

Broccolo fritto da accompagnare al cous cous

3/4 di broccolo in cimette
olio evo
1 spicchio d'aglio

Tagliare il broccolo a metà. Una metà la si conserva per dopo e l'altra la si taglia in cime piccoline e si lava. Bollire in abbondante acqua salata e gocciolare. Il broccolo non deve essere molto cotto.
CONSERVARE l'acqua di cottura del broccolo.
In una padella far scaldare l'olio con l'aglio. Versare il broccolo bollito e lasciare dorare a fuoco medio. Non appena pronto mettere da parte.

Assemblare il piatto

Prendere un litro e mezzo di acqua di cottura del broccolo e diluirla con 2 mestoli di salsa dello stufato di maiale (a vostro gusto). Questo sarà il brodo per inzuppare il cous cous!
Trascorsa un'ora di cottura del cous cous, assaggiare per vedere se la semola è cotta. Versare la semola nella mafaradda o in una ciotola. A questo punto inzuppare il cous cous con il brodo caldo (non deve essere brodoso). Aggiungere qualche pezzetto di broccolo fritto.
Coprire il Cous cous inzuppato con un coperchio o canovaccio e un plaid. Lasciare riposare per circa 20 minuti in modo che venga assorbito il brodo e la semola prenda il gusto del brodo.

Servire il cous cous con i broccoli fritti, un mestolino di stufato con un pezzetto di carne e servire a tavola anche del brodo per coloro i quali ne desiderino dell'altro.




lunedì 12 gennaio 2015

Pasticcini al cocco senza glutine con cuore di Nutella

Semplici, facili, veloci e gluten free!!

Questi dolcetti ci hanno tenuto compagnia durante le festività natalizie. La ricetta ce l'ha data una 
cara zia e noi abilmente abbiamo rifatto la ricetta.
Potete anche realizzarli con i vostri bambini!!



INGREDIENTI (per 20 pirottini)

250 g farina di cocco Molino Rossetto
150 g di zucchero semolato
3 albumi 
Nutella q.b.

Pirottini di carta

PROCEDIMENTO

Montare gli albumi a neve con lo zucchero e un pizzico di sale. Fate in modo che il composto risulti abbastanza sodo. Poi unire poco per volta la farina di cocco e impastare con le mani. Lasciare riposare per circa 20 minuti. Poi realizzare delle palline: Prendere un po' di impasto stenderlo sul palmo della mano, aggiungere mezzo cucchiaino di Nutella al centro, prendere un altro po' di impasto e stenderlo sullo strato di Nutella e sigillare tutti i lati. Posizionare le palline di cocco dentro i pirottini. 
Sistemare i pirottini su una placca da forno. Mettere in forno a 180° per circa 10 minuti. Devono risultare appena colorati. 
Servire tiepidi o freddi.


martedì 30 dicembre 2014

"Spince" trapanesi senza glutine

Bentornati nella nostra cucina...
Non potevamo lasciarci senza una dolce ricetta per la fine di questo intenso 2014. Vogliamo chiudere dunque con una ricetta storica, della tradizione natalizia trapanese, semplice, profumata e abbastanza facile.
Non abbiamo idea di quale sia il nome d'origine, ma vi garantiamo che a Trapani e dintorni non è Natale senza "le sfinci , le spince o gli spinci"
Possono essere confuse con le spince di san Giuseppe che si fanno a Palermo o anche le sfince messinesi... ma gli "spinci" trapanesi qualcosa di diverso ancora: sono dolci e profumate frittelle di pasta, fatte con acqua patate e farina, aromatizzate con anice, scorze d'agrumi e vino.

La difficoltà sta nel dare loro una forma di ciambella. L'impasto risulta molto molle e la maestria delle donne/uomini incaricati della frittura sta nel prendere un po' di impasto e calarlo nell'olio facendo un buco al centro dell'impasto. Ognuno qui ha la sua tecnica nata o improvvisata al momento. 

Queste frittelle si servono come dessert, ma fanno "compagnia" anche durante le giocate a carte natalizie o l'aperitivo pre-pranzo di Natale o Capodanno ;-)


Ah non dimenticate di leccarvi le dita!!






INGREDIENTI

500 g di farina Bi-Aglut da 500 g
60 g di olio evo
100 ml di latte
50 ml di vino bianco tiepido
16 g di lievito di birra fresco
250 ml di acqua tiepida
200 ml di acqua di patate
250 g di patate crude
1 cucchiaino di zucchero
3 cucchiaini di semi di anice
scorza di limone q.b.
scorza d'arancia q.b.
PROCEDIMENTO

Pelare le patate tagliarle a cubetti e mettere a bollire. Appena cotte gocciolare le patate e fare raffreddare un po'. Conservare l'acqua di cottura delle patate.


In una ciotola versare la farina, le bucce di agrumi, l'anice e il sale. Miscelare tutto. 

Poi creare una fontana al centro della farina e mettere il lievito sbriciolato e lo zucchero. Iniziare a versare il vino tiepido e il latte tiepido, alternando e impastando.

Poi unire i due tipi di acqua e iniziare a versare anche questi due liquidi all'impasto poco per volta, facendo in modo che gradatamente l'impasto assorba il tutto.
Aggiungere infine l'olio e impastare tutto energicamente.
Il risultato finale sarà un impasto molto molle.
Coprire la ciotola dell'impasto con della pellicola o un coperchio. Lasciare a lievitare al caldo per circa 30 , 40 minuti.

Trascorso questo tempo iniziare a scaldare l'olio di semi in una teglia abbastanza grande e larga con olio abbondante. Non appena l'olio sarà caldo prendere un po' di impasto con le dita appena inumidite con acqua (la quantità di un cucchiaio o di una noce) e gettare l'impasto nell'olio cercando contemporaneamente di creare un foro al centro della noce di pasta. Lasciare gonfiare e dorare da entrambi i lati.

Gocciolare le frittelle e servire calde con una spolverata di zucchero e polvere di cannella insieme.

lunedì 22 dicembre 2014

Parti con MSC Crociere e Gluten Free Travel & Living

Pioggia, freddo, umidità e tanta voglia di sole e mare…quanti di voi si identificano in questo desiderio a dicembre? Noi pensiamo in tanti... soprattutto in considerazione del fatto che le vacanze estive sembrano ancora troppo lontane.

E allora ecco...noi con Gluten Free Travel & Living vogliamo aiutarvi a sognare e, proprio mentre Natale è alle porte, vogliamo suggerirvi un’idea regalo da mettere sotto l’albero: 


Una Crociera MSC Gluten Free!



Siete nostri lettori?  Allora avete diritto a un prezzo speciale e a un trattamento speciale su una nave speciale… perché i nostri lettori sono speciali!! Si avete capito bene, una settimana da sogno nel caldo Mediterraneo, a bordo di una nave MSC Crociere, in compagnia del nostro staff che vi regalerà coccole e sorprese gluten free!!


Un programma dedicato ai celiaci e agli intolleranti e a tutti coloro che  amano cucinare e mangiar bene: corsi di cucina, degustazioni di prodotti artigianali, regali e sorprese.

E poi tanto relax e divertimento grazie alla garanzia e all'esperienza di MSC Crociere: Spa, cinema, teatro, biblioteca, discoteca, palestra, piscine, campi da tennis e pallavolo, casino, mini e junior club, boutique, escursioni e tutto ciò che potete sognare … qui è a portata di mano!

E allora cosa aspettate??!! CLICCATE QUI per maggiori informazioni e dettagli!!


venerdì 19 dicembre 2014

PlumCake all'arancia senza glutine con gelatina d'arancia, mentuccia e cannella.

Da parecchi mesi la nostra Vale andava a caccia di una ricetta senza glutine di plumcake all'arancia. Tra la miriade di amiche sglutinate che ci ritroviamo non siamo riuscite a trovarne una che facesse al caso nostro. Ne abbiamo provata una regalataci da una zia di Vale, versione glutinosa che abbiamo provveduto a sglutinare, ma il risultato è stato una ciofeca!

Lo scorso weekend, tra il lancio del nostro primo libro di Natale "OH CHRISTMAS FREE" con la redazione di Gluten Free Travel & Living, e le incombenze familiari, siamo riuscite a scovare una ricetta che avrebbe potuto fare al caso nostro.
La ricetta glutinosa l'abbiamo presa da  "La dolce vita Barbaracucina" apportando alcune variazioni, perchè come molti sapranno molto spesso le dosi di una ricetta glutinosa non garantiscono lo stesso buon risultato variando con le farine gluten free.

Il risultato con le modifiche apportate è risultato ottimo...ne siamo orgogliose!!






Ingredienti

290 g di farina Bi-Aglut pacco da 500 g
60 g di fecola di patate
3 uova
100 ml di olio di semi
250 g di zucchero
mezza bustina di lievito per dolci sg
1 arancia

Procedimento

Lavare l'arancia, asciugarla e grattugiare la scorza. Privare l'arancia della buccia e dei filamenti bianchi. Frullarla nel mix. Mettere da parte.
In una ciotola versare le uova e lo zucchero. Montare per circa 15 minuti, finchè l'impasto non risulta molto spumoso.
Aggiungere delicatamente la scorza e la polpa d'arancia grattugiata.
Poi l'olio e la farina con il lievito setacciati.
Imburrare e infarinare uno stampo da plumcake e versare il composto. Infornare in forno già caldo a 180° per circa 50 minuti.

Noi lo abbiamo cosparso con della gelatina d'arancia fatta unendo in un pentolino 100 ml di succo d'arancia, 200 g di zucchero un paio di foglie di menta e un pizzico di cannella. Far sciogliere lo zucchero e lasciare bollire per circa 10 minuti. Spegnere e lasciare intiepidire.
Fare dei fori sul plumcake con uno stuzzicadenti e cospargere di gelatina.

Con questa ricetta partecipiamo al 100% Gluten free (fri)Day


lunedì 15 dicembre 2014

Oh Christmas Free! Il primo libro di Natale di Gluten Free Travel & Living


christmas free - Gluten Free Trvael and Living

Anche quest'anno è arrivata. Viene molto annunciata, ma arriva veramente quasi di nascosto, riparandosi dalle luci e dai lustrini, dalle decorazioni invadenti e gli annunci televisi.

È arrivata l'epoca del Natale.

C'è chi la ama e chi la odia, ma di sicuro non passa innosservata.
Noi di Gluten Free Travel & Living ci schieriamo tra gli amanti del Natale.
Ci scheriamo con tutti coloro che per almeno 15 giorni vogliono rallentare il cinismo, smettere di pensare solo a se stessi in un'era di ego ipertrofici per scoprire lo stupore della magia negli occhi dei bambini, tornare a casa, cucinare con amore, legando con la tradizione il filo delle generazioni anche se ci sono intolleranze e limitazioni alimentari.
E questo è il nostro regalo di Natale.

Oh Christmas free!


Il nostro primo vero libro, interamente scritto, fotografato e cucinato dalla redazione di Gluten Free Travel and Living.
Vi invitiamo a scaricarlo (salvarlo e visualizzarlo in doppia pagina), sfogliarlo, usarlo, stamparlo e regalarlo.

E' soprattutto dedicato ai bambini: troverete ricette, racconti, filastrocche e lavoretti, perchè per loro abbiamo sempre il ricordo confortante di un bianco natale.



Per Scaricarlo cliccate qui.

venerdì 12 dicembre 2014

Semi-Brownie gluten free con frosting al pistacchio: un dolce, una "nuova casa" e 4 "vecchie Amiche"

Metti 4 vecchie amiche che non si vedono tutte insieme da parecchio tempo, in una città molto amata, la nuova casa da onorare di una delle amiche, millemila chiacchiere da raccontare (di quelle che solo ad "otto" occhi puoi dire), dei nuovi gusti di tè da provare e...millemila abbracci da regalare!!
Ecco cosa abbiamo fatto lo scorso sabato!! E come poter onorare questo incontro se non con una torta strepitosa...!?

La ricetta è una di quelle tramandate e recuperate chissà da dove e da chi. L'appunto della ricetta riporta come titolo Brownie e dobbiamo dire che la consistenza si avvicina molto al vero brownie anche se un pizzico più morbido.
Noi abbiamo voluto servirla con della glassa a specchio (la ricetta l'abbiamo reperita su internet non ricordiamo più dove!!) e con del frosting fatto con crema dolce di pistacchi e mascarpone. Rossella si è occupata di assaggiare continuamente il frosting, operazione molto importante per dare il giusto equilibrio tra la crema di pistacchi e mascarpone ;-)




CONSIGLI: servite la torta a temperatura ambiente, se messa in frigo tende ad indurirsi troppo!
Noi oltre a decorare la torta con il frosting lo abbiamo anche accompagnato ad ogni fetta!! 

Con questa ricetta partecipiamo al 100% GLUTEN FREE (fri)DAY oggi con una nuova vincitrice!




INGREDIENTI

240 g di cioccolato fondente SG
200 g di burro
6 uova
240 g di zucchero
200 g di farina Bi-Aglut pacco da 500 g
1 cucchiaino di lievito per dolci
100 g di noci tritate

PROCEDIMENTO

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato con il burro. Togliere dal fuoco, lasciare intiepidire e aggiungere le uova, lo zucchero e la farina con il lievito. Mescolare per bene e aggiungere le noci. 
Imburrare e infarinare uno stampo per dolci e versare il composto. 
Mettere in forno già caldo a 170° per circa 30/40 minuti. Controllare la cottura servendosi di uno stuzzicadenti: infilzare lo stuzzicadenti nella torta, se esce asciutto allora è cotta.
Nel frattempo preparare la glassa a specchio.

INGREDIENTI per la glassa a specchio

75 g di zucchero a velo sg
25 g di cacao amaro sg
50 g di panna liquida fresca
58 g di acqua
3 fogli di colla di pesce

PROCEDIMENTO

Mettere in ammollo i fogli di colla di pesce. Versare in un pentolino lo zucchero e il cacao. Mescolare. Aggiungere poco alla volta l'acqua e poi la panna. Accendere a fuoco basso e mescolare finchè lo zucchero non si sia sciolto del tutto. Spegnere e lasciare intiepidire 5 minuti. Aggiungere i fogli di colla di pesce strizzati; mescolare finchè non si siano sciolti del tutto.

Versare la glassa a specchio sulla torta e lasciare che si condensi per all'incirca 2 ore.
Infine preparare il frosting al pistacchio semplicemente unendo la crema al pistacchio con del mascarpone a vostro gusto. Decorare come meglio preferite.









venerdì 5 dicembre 2014

BOB's MUFFINS chocolate and orange: 100% Gluten Free (fri)Day

Sarà un weekend di quelli che porteremo nel cuore come molti altri passati insieme...sarà una vera rimpatriata!! 
Questa ricetta è in cantiere da più di 3 anni...è rimasta lì tra le bozze per molto tempo; sarà una coincidenza o sarà il destino ma la vogliamo riproporre proprio in occasione di questo weekend insieme. Questi muffins sono stati per un certo periodo una delle nostre leccornie migliori e più abusate da quando è nato il blog.
Per questi deliziosi muffins dobbiamo ringraziare Eva per averci fatto scoprireil grande BOB , in realtà Marc Grossman proprietario del Bob's Juice Bar di Parigi che ha scritto questo fantastico libriccino!!
Tra le varie ricette la nostra Fede ha provedduto a sglutinare e preparare questi deliziosi muffins. Hanno un gradevolissimo profumo d'arancia e quel tocco di sfiziosità regalato dal cioccolato!!!! Noi li abbiamo gustati dopo cena, in una delle tante sere invernali da studentesse fuori sede, al calduccio, sul divano, a chiacchierare e ridere!

Questa è la foto di oggi...


E questa è una delle foto di qualche anno fa quando li provammo per la prima volta...

Se anche voi volete partecipare al 100% Gluten Free (fri)Day (anche se non avete un blog ma amate cucinare) inviate le vostre ricette a questo form




INGREDIENTI
(per circa 12 muffins)


Per la pasta all'arancia:
190g di farina senza glutine (meglio se quella indicata per torte)
150g zucchero
1 1/2 cucchiaino di lievito
vanillina
170g burro ammorbidito
3 uova (tuorli ed albumi separati)
la scorza grattugiata di 2 arance
10 ml di latte

Per la pasta al cioccolato:
40 g di farina senza glutine(vedi sopra)
90g zucchero
90g burro ammorbidito
2 uova(tuorli ed albumi separati)
75g cioccolato fuso freddo

PROCEDIMENTO:
Preriscaldate il forno a 210°.
Preparate la pasta al cioccolato: sbattete energicamente il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema untuosa e soffice. Montate gli albumi a neve.
Mescolate il composto di burro e zucchero con i tuorli d'uovo, la farina, il cioccolato fuso, e alla fine incorporate gli albumi montati a neve. Non lavorate troppo la pasta.
Preparate la pasta all'arancia: mescolate assieme farina e lievito.
Sbattete energicamente burro, zucchero e vanillina fino ad ottenere, come prima, una crema untuosa e leggera.
Montate gli albumi a neve. Mescolate il composto di burro e zucchero con i tuorli, la farina, la scorza d'arancia e alla fine incorporate gli albumi montati.
Lavorate la pasta finchè la farina non sarà amalgamata.
Riempite gli stampini per muffins fino a mezza altezza e con l'aiuto di un cucchiaino scavate un po' al centro per incorporare la pasta al cioccolato.
Fate cuocere i muffins per 15-20 minuti fin quando non saranno gonfi e morbidi.
Verificate la cottura con uno stuzzicadenti!
Buon divertimento!!!!

lunedì 1 dicembre 2014

Crostata senza glutine con marmellata di cotogne al profumo d'agrumi

Dopo il successo dei biscotti con la marmellata di mele cotogne... ecco ancora in regalo dei barattoli di marmellata fatta in casa. Ed ecco la nostra soluzione...
Un deliziosa crostata per la colazione gluten free PER TUTTI!!
Abbiamo consumato non solo la marmellata in "esubero" ma anche del cioccolato abbandonato a se stesso e profumato con quello che gli orti di famiglia ci regalano: bucce d'agrumi!



INGREDIENTI

Per la frolla:
450 g farina BI-Aglut confezione da 500 g
225 zucchero
150 g di burro morbido
3 uova
30 ml di latte
Buccia di mezzo limone grattugiata
2 cucchiaini di lievito per dolci Pedon

Per la farcia
Marmellata di cotogne fatta in casa
Buccia di 1 limone e di 1 arancia grattugiato
50 g di cioccolato fondente senza glutine

PROCEDIMENTO

Iniziare a condire la marmellata con la buccia di arancia e limone grattugiata in modo che si insaporisca. Spezzettare il cioccolato e aggiungerlo alla marmellata.
Su una spianatoia versare la farina, lo zucchero, il lievito, la buccia di limone e amalgamare.
Creare una fontana al centro della farina e versare il burro e le uova. Iniziare ad amalgamare con le mani il burro e le uova formando una pastelle e poi poco per volta raccogliere la farina ai bordi della fontana. Se l'impasto non riesce ad amalgamarsi aggiungerei latte, fino a creare una palla di impasto compatto e morbido. Avvolgere nella carta pellicola e riporre in frigo per mezz'ora.
Stendere la frolla. Tagliare dall'impasto 3/4 di pasta. Posizionare la pasta su un foglio di carta forno, appiattirla un po' con le mani, ricoprire con un altro foglio di carta forno e stenderla con un mattarello (alta meno di mezzo cm). Mettere la pasta frolla spianata (con la carta forno ) in una teglia. Togliere la carta forno superiore e riempire con la marmellata di cotogne. Con la restante frolla stenderla e tagliare con una girella taglia-pasta delle strisce da mettere sulla marmellata. Mettere in forno già caldo a 170° per circa 25 minuti. Sfornare e lasciare intiepidire.

venerdì 21 novembre 2014

MUFFINS con Grano saraceno e gelatina alla Melagrana e zenzero per il 100% Gluten Free (fri)Day

Questo venerdì 100% Gluten Free (fri)Day abbiamo sglutinato e in parte variato.
Avevamo melagrana da utilizzare e voglia di muffins da esaudire...quindi spulciano sul web abbiamo voluto provare a sglutinare questa ricetta QUI , non siamo ancora pienamente soddisfatte, dovremmo cambiare ancora qualcosina che non ci convince e provarli salati, ma al momento gustatevi questa sciccheria...







INGREDIENTI (8 muffins)

200 g di farina Bi-Aglut (pacco da 500 g)
50 g di farina di grano saraceno Nutri-Free
100 g di zucchero
80 g di burro
2 uova
1/2 bustina di lievito per dolci
un pizzico di sale

Gelatina di melagrana:

150 ml circa di succo di melagrana
4/5 cucchiai di zucchero a velo senza glutine

PROCEDIMENTO

In una ciotola unite e miscelate le 2 farine, il lievito, un pizzico di sale e lo zucchero. In un'altra unite le uova al il burro morbido. Unite questi ultimi ingredienti liquidi alla miscela di farine e zucchero servendovi solo di un cucchiaio, senza montare troppo. 
Imburrate  e infarinate dei pirottini in alluminio e riempiteli per metà con l'impasto. Mettere in forno già caldo a 160° per massimo 20 minuti. 
Nel frattempo preparate la gelatina alla melagrana.
Pulite la melagrana, spremete tutti i chicchi servendovi o di uno schiaccia patate o di un setaccio...insomma qualcosa che possa aiutarvi a ricavarne il succo senza i semi...
Versate il succo di melagrana  in un tegamino, unite lo zucchero e dello zenzero a vostro gusto, e fate cucocere a fuoco moderato per circa 15 minuti. 
Pennellate i muffins nei pirottini ancora caldi con la gelatina. Lasciate intiepidire e sformateli.

lunedì 17 novembre 2014

Risotto al Radicchio e funghi Porcini secchi

La scorsa settimana dal fruttivendolo c'erano in offerta bellissimi cespi di radicchio trevigiano e ne ho fatto scorta.
Questo risotto l'ho provato spesso ma non l'abbiamo mai postato. Si potrebbe dire che lo si può fare con ciò che si ha in casa, o anche solo con il radicchio.
Valentina



INGREDIENTI (4 persone)

320 g di riso parboiled
1 cespo di radicchio
10 g di porcini secchi
mezzo scalogno
1,5 dl di brodo*
3 cucchiai di olio evo
50 g di stracchino Conad
2 cucchiai di parmigiano
sale q.b.
1 tazzina di vino rosso

*Per il brodo ho utilizzato 1 dado Sarchio senza glutine

PROCEDIMENTO

In un tegame mettere a bollire l'acqua con il dado.
Tagliare a pezzetti il radicchio, lavarlo e lasciare gocciolare.
In una pentola antiaderente versare l'olio e lo scalogno tritato. Accendere il fuoco a fiamma moderata e lasciare dorare. Aggiungere i fungi secchi, il radicchio e un po' di sale, lasciare stufare per un paio di minuti. Aggiungere il riso, farlo tostare per mezzo minuto e sfumare con il vino. Far evaporare il vino.
Aggiungere il brodo poco per volta finchè il riso non sarà cotto.
Alla fine insaporite con 2 cucchiai di parmigiano e lo stracchino.



Il risotto è avanzato e il giorno dopo ho fatto delle arancine che non sono riuscita a fotografare per la velocità con cui sono state spazzolate!!
Ho aggiunto al riso avanzato un uovo e dei pezzetti di mozzarella, ho impastato, ho formato delle arancine, le ho passate in un uovo battuto con un pizzico di sale e un cucchiaio di acqua, e poi nel pan grattato.
Infine le ho fritte!!





sabato 15 novembre 2014

MorbiCotto: biscotti al cacao con farina di noci e ciliege Fabbri


L'idea iniziale era quella di consumare delle noci e sperimentare dei cookies senza glutine, ma purtroppo, anzi per fortuna, sono venuti fuori questi squisiti biscotti anzi "morbicotti".
Non ci siamo mai cimentate nella realizzazione di cookies quindi non avevo idea di che consistenza precisa dovesse avere l'impasto. Per la ricetta abbiamo preso spunto da un libro di cucina che avevamo in casa ma abbiamo fatto molto di testa nostra (abbiamo aggiunto le noci, il liquore e le ciliege); abbiamo notato, dalle foto del libro, che l'impasto doveva essere più consistente, tanto da poter modellare le palline di cookies con le mani. 

Ad ogni modo è stata lo stesso una buona trovata ed un successo per la bontà e la consistenza.
Per i cookies ci riproveremo ;-)



INGREDIENTI

100 g di noci tritate finemente
60 g di cacao amaro
130 g di farina Bi-aglut (confezione da 500 g)
150 g di burro morbido
200 g di zucchero di canna
2 uova
10 ciliege al liquore Fabbri
6 cucchiai di liquore delle ciliege Fabbri
un pizzico di sale
5 g di lievito per dolci

PROCEDIMENTO

Unire la farina setacciata, il cacao e il lievito.
In una ciotola amalgamare con una spatola il burro con lo zucchero, fino a renderlo un impasto cremoso. aggiungere le uova, uno per volta.
Aggiungere la farina, il cacao, il lievito e le noci poco alla volta.
Incorporare per bene il tutto e aggiungere il liquore e i pezzetti di ciliege.
Ricoprire  una placca da forno con carta forno e distribuire un cucchiaio di impasto distanziandoli uno dall'altro di circa 4 dita. Mettere in forno già caldo a 180° per circa 30 minuti.
Sfornare e lasciare raffreddare per bene altrimenti tendono a spezzarsi facilmente.
Spolverare con zucchero a velo e servire con del te o cioccolata.

Questa è la nostra ricetta per il 100%Gluten free (fri)Day



mercoledì 12 novembre 2014

Torta CAMPAGNOLA 100% Gluten free (fri)Day: per papà golosi che "crescono"

Ripubblichiamo questa ricetta perchè abbiamo deciso di partecipare al contest di due bravissime foodblogger SORRINCUCINA, il contest è "La torta di compleanno la porto io"

Questa fantastica torta risale a qualche settimana fa, realizzata dalla nostra Vale per il compleanno del suo papone celiaco e super golosone!!
Questa è la torta campagnola, molto diffusa nelle pasticcerie trapanesi e siciliane e molto amata.
E' un dolce semplice e gustoso; un pan di spagna ripieno di crema di ricotta, il tutto ricoperto da una sfoglia di cioccolato fondente.

Questa volta per il pan di spagna abbiamo voluto provare la ricetta della video-ricetta della nostra amica Sonia La Cassata celiaca per Gluten Free Travel & Living (video ricetta)

Per la ricetta del cioccolato plastico abbiamo provato la versione di Cookaround.




Rispetto alla video-ricetta noi abbiamo utilizzato la farina Bi-Aglut (500 g) al posto della farina di riso finissima.

INGREDIENTI:

Per il Pan di spagna

Troverete gli ingredienti nella video-ricetta,

Crema di ricotta

1 kg ricotta
300 g di zucchero
cioccolato a scaglie o gocce

Per la bagna

1/2 fialetta di essenza al rum o maraschino
1 tazza di acqua
q cucchiaio di zucchero a velo

Per il cioccolato plastico

100 g cioccolato fondente
1 cucchiaio d'acqua
2 cucchiai di miele di zagara bio
65 g circa di zucchero a velo


PROCEDIMENTO

Procedete con la realizzazione del pan di spagna seguendo la video ricetta.

Appena pronto il pan di spagna, lasciarlo raffreddare e sezionarlo in due dischi, servendosi di un coltello.
Preparare la bagna versando nella tazza dell'acqua il cucchiaio di zucchero e l'essenza al rum.
Preparare la crema di ricotta aggiungendo alla ricotta lo zucchero e le gocce di cioccolato fondente. Amalgamare il tutto fino a rendere la ricotta una crema. Potete utilizzare un setaccio o un frullatore ad immersione.
Con un pennello da cucina inzuppate il pan di spagna inferiore.
Disporre la crema di ricotta e ricoprire con l'altro strato di pan di spagna. Poi bagnare un po' il pan di spagna superiore con la bagna e ricoprire con un sottile strato di crema di ricotta.
Preparare il cioccolato plastico: sciogliere al microonde il cioccolato, farlo raffreddare un po', aggiungere il cucchiaio d'acqua, mescolare, aggiungere il miele e mescolare. Lasciare raffreddare del tutto e aggiungere lo zucchero a velo, finchè non diventa un composto facilmente modellabile. Stendete il cioccolato con un mattarello aiutandovi con dell'amido di riso, fino a formare delle sfoglie molto sottili. Disponete le sfoglie sulla torta.
Riporre la torta in frigo affinchè si stabilizzi e prenda gusto.

Decorare a piacere.

Con questa ricetta partecipiamo anche:





e al 100% GFFD





lunedì 10 novembre 2014

Pizza Super senza glutine con Bietole e Stracchino

Uno dei weekend più cucinieri degli ultimi tempi:

- 2 kg di 
panini senza glutine;- i Morbicotti (a breve la ricetta)  - 2 pizze senza glutine;
pasta per il pranzo di venerdì e sabato (domenica ci ha pensato mammina!!)

che fatica... ma ne è valsa la pena!!

Avendo preparato del pane senza glutine con il mix di farine (QUI), è rimasto qualche grammo di farina per tipo di marca...a questo punto avendo le mani in pasta perchè non fare una bella pizza per sabato sera?!
Ed eccola qui, una pizza buonissima, soprattutto il condimento, una vera goduria!!
Uno dei gusti di pizza più buoni mai sperimentati e mangnati!!

Le dosi per la base della pizza sono della nostra cara amica La Cassata Celica, noi abbiamo variato il mix di farine, utilizzando quelle del pane e sostituito lo strutto con dell'olio; per il resto abbiamo seguito la ricetta di Sonia.

A voi la ricetta, Valentina.


CONSIGLI: condite a fine cottura con un filo d'olio evo. Io avevo anche della rucola in casa con la quale ho condito l'altra metà della pizza.

INGREDIENTI: 2 pizze media grandezza
200 g di farina Farmo per pane e pizze 
200 g di farina Mix B Schar
100 g di farina Nutri Free senza lattosio  
350 g di acqua tiepida 
14 g di lievito di birra
30 g di olio evo
4 g di sale

PROCEDIMENTO

Miscelare le farine in una ciotola abbastanza capiente per il raddoppio dell'impasto durante la lievitazione.
Sciogliere il lievito nell'acqua. Aggiungere il sale alla farina.
Iniziare a versare l'acqua sulla farina ed impastare finchè non sarà terminata l'acqua e l'impasto risulterà omogeneo. Aggiungere infine l'olio e impastare.
Sigillare la ciotola con della pellicola, coprire con un plaid e lasciare lievitare per 45 minuti.
Nel mentre preparare il condimento per la pizza:
Lavare e tagliare a pezzetti la bietola. Lasciarla gocciolare.
Versare la bietola in una padella con mezzo spicchio d'aglio, mezzo bicchiere d'acqua e sale; coprire con un  coperchio e mettere sul fuoco a fiamma alta. Lasciare appassire per circa 3 minuti. Togliere il coperchio e lasciare asciugare l'acqua e aggiungere l'olio. Far rosolare per qualche minuto.
Ricoprire una placca da forno con carta da forno. Ungere con un paio di cucchiai d'olio e stendere la pasta della pizza con le mani unte d'olio. Distribuire sopra la pizza con un cucchiaino pezzetti di stracchino e mozzarella, straccetti di speck e poi le bietole.

Mettere in forno già caldo a 180° per circa 20 minuti. Quando sembrerà quasi cotta aggiungere un altro po' di stracchino e mozzarella.




mercoledì 5 novembre 2014

Rotolo con crema al mascarpone e Nutella

Questo rotolo è una nostra base classica, utilizzata anche per fare il tiramisù e altri dolci al cucchiaio, tuttavia c'è un piccolo cambiamento, avvenuto per caso... questa volta non abbiamo utilizzato il lievito per dolci. Durante la preparazione urgente di questo dolce ci troviamo sprovviste di lievito, che fare dunque con l'impasto già pronto??
Procediamo senza lievito. Il risultato? Soffice e gustoso comunque!!

CONSIGLI: abbiamo solo fatto attenzione a mescolare con moderazione le farina setacciata, senza lo sbattitore, mantenendo sempre l'impasto ben gonfio.




INGREDIENTI

6 uova
6 cucchiai di zucchero
6 cucchiai di farina bi-aglut 500 g
2 cucchiai di acqua

Per la crema:

250 g di mascarpone + 1/2 cucchiaio di zucchero
2,5 ml di panna fresca + 1 e 1/2 cucchiaio di zucchero
3 cucchiai di Nutella

PROCEDIMENTO

Versare le uova, lo zucchero e l'acqua in uno sbattitore elettrico e montare finchè l'impasto non risulta spumoso e "scrive" (circa 15/20 minuti). Aggiungere la farina servendosi di una spatola, e non dello sbattitore. Amalgamare poco per volta e delicatamente.
Rivestire una placca da forno rettangolare con carta da forno. Versare l'impasto e mettere in forno per circa 25 minuti. Forno già caldo a 170°.
Sfornare e lasciare raffreddare.
Nel mentre preparare la crema: montare la panna con lo zucchero. A parte montare il mascarpone con lo zucchero e la nutella. Unire il mascarpone e nutella alla panna, mescolando delicatamente.
Prendere un pezzo di carta da forno lungo e largo quanto il pan di spagna, inzupparlo con dell'acqua e strizzarlo leggermente. Stendere sopra il pan di spagna e arrotolare. Lasciare in posa ad ammorbidire per circa 20 minuti.
Srotolare il pan di spagna e cospargere con la crema al mascarpone e nutella. Arrotolare. Coprire con carta pellica o alluminio e mettere in frigo.
Servire a piacere: o cacao, o ciuffetti di crema avanzata, o ciuffetti di panna, ecc. 

venerdì 31 ottobre 2014

100% Gluten Free (fri)Day: Pasta con zucca, capuliato di pomodori secchi e mentuccia

Oggi è il 100% Gluten Free (fri)Day  e noi abbiamo deciso di partecipare con una ricettina tutta autunnale e rigorosamente "halloweeniana" fatta di zucca.






INGREDIENTI

300 g di zucca
250 g penne rigate senza glutine MassimoZEro
7/8 pomodori secchi tritati
2 cucchiai di formaggio tipo philadelphia
mezzo scalogno
olio evo q.b.
pinoli q.b
sale q.b
basilico e mentuccia q.b
1/2 tazzina di acqua di cottura della pasta


PROCEDIMENTO

Ricoprire il fondo di una padella con dell'olio. Tagliare la zucca a fettine spesso mezzo cm. Far scaldare l'olio e friggere le fette di zucca in padella. Portate a termine la frittura della zucca e salate.
Con l'olio rimasto in padella fare dorare lo scalogno e i pomodori secchi tritati. Aggiungere la zucca e schiacciare grossolanamente con una forchetta amalgamando il tutto. Aggingere infine i pinoli, il basilico, la mentuccia e  il formaggio cremoso diluito con mezza tazzina di acqua di cottura della pasta. Cuocere le penne e condire con il condimento di zucca.

Servire con una spolverata di parmigiano e basilico fresco.

lunedì 27 ottobre 2014

Il primo strudel non si scorda mai...Strudel di mele con crema e noci

E' proprio vero, la prima volta non si scorda mai...la nostra Vale finalmente ha provato lo STRUDEL!
Non lo aveva mai provato ne comprandolo, ne realizzandolo in casa...ma c'è sempre la prima volta!!
Non è rimasta delusa, perchè l'accostamento di dolce e leggermente salato l'ha trovato incantevole. 



INGREDIENTI:

1 confezione di pasta sfoglia DS Schar
2 mele
1 pera
30 g di noci
succo di mezzo limone
5 cucchiai di zucchero
cannella in polvere
3 cucchiai d'acqua

Per la Crema Pasticcera clicca QUI (Noi abbiamo utilizzato mezza dose)

PROCEDIMENTO

Come prima cosa preparare la crema pasticcera e lasciarla raffreddare.
Lavare , sbucciare e tagliare a pezzetti le mele e la pera. Sistemarli dentro una ciotola e condire con 2 cucchiai di zucchero, il succo di limone una spolveratina di cannella. Lasciare insaporire per circa 20 minuti.
In una padella aggiungere 3 cucchiai d'acqua e le mele e la pera con il succo. Mettere sul fuoco moderato, lasciare che si ammorbidiscano appena e che l'acqua e lo zucchero si addensino. Lasciare raffreddare.
Caramellare le noci: in un padellino versare i gherigli di noci e lo zucchero, accendere il fuoco a fiammo bassa. Man mano che lo zucchero comincia a sciogliersi, mescolare le noci affinchè si caramellino tutte per bene. Non appena lo zucchero si sarà sciolto del tutto e assumerà un colore "caramello", spegnere il fuoco e versare le noci su un foglio di carta forno.
Lasciare raffreddare. Appena fredde tritare grossolanamente le noci.

Stendere la pasta sfoglia e ritagliare dei rettangoli. Spargere sul fondo della sfoglia prima un cucchiaio scarso di crema poi la frutta e infine le noci caramellate. Riporre sopra l'altro strato di spoglia e chiudere per bene inumidendo i bordi con dell'acqua e fermandoli con una forchetta.

Inumidire di acqua, con un pennello da cucina, la parte superiore dello strudel e cospargere con dello zucchero. Mettere in forno a 160° per circa 20 minuti.

venerdì 17 ottobre 2014

"La rucola del mio giardino è sempre più buona", Gnocchi con crema di rucola per il 100% GLUTEN FREE (Fri)DAY e il WFD2014

Eccoci qui, un po' in ritardo ma ci siamo per il 100% #GFFD e per il World Food Day 2014 (#WFD2014) indetto dalla FAO celebrato ogni anno in tutto il mondo il di 16 ottobre.
Noi, insieme a tutta la redazione di Gluten Free Travel & Livingabbiamo voluto partecipare al #WFD2014 preparando per il  100% #GFFD una ricetta a #Km0 per ribadire l'importanza dell'agricoltura familiare e e dei prodotti proprio territorio a Km0.





Quindi oggi vi proponiamo una crema di rucola per accompagnare gnocchi di patate. La nostra rucola cresce spontanea e dalle nostre parti si chiama "rughetta", molto piccante.
Gli gnocchi abbiamo utilizzato quelli della Ciemme il Poeta.

 

CONSIGLI: Dopo aver fatto la crema di rucola, lasciatela insaporire per circa 15 minuti e assaggiate prima di unirla agli gnocchi, se vi sembra che pizzichi troppo aggiungete dell'altro formaggio.

INGREDIENTI per 2 persone
60 g di rucola 
3 cucchiai di formaggio fresco cremoso philadelphia
1 vaschetta di pancetta affumicata Beretta
30 ml di olio evo
30 g di parmigiano grattugiato
sale q.b. 
1 spicchio d'aglio
2 cucchiai d'acqua 
PROCEDIMENTO

Lavare per bene la rucola e farla gocciolare.
In un tritatutto versare la rucola, l'olio, il sale, il formaggio e due cucchiai d'acqua. Frullare il tutto finchè gli ingredienti non saranno completamente amalgamati.
In una padella versare 3 cucchiai d'olio e lo spicchio d'aglio con la pancetta. Lasciare rosolare finchè la pancetta non sarà dorata. Versare la crema di rucola. Aggiustare di sale. Se troppo densa diluire con una tazzina di acqua di cottura degli gnocchi.
Cuocere gli gnocchi e condire con la crema di rucola e pancetta.




lunedì 13 ottobre 2014

Super-Timballo di pasta e melanzane #Km0

Buon inizio di settimana a tutti voi!!
Oggi volgiamo caricarci per bene ed essere in forma tutta la settimana, e quindi cosa c'è di meglio di un superTimballo di pasta!!?




Certo le foto non rendono proprio giustizia, ma quando vorrete siamo disponibili ad ospitarvi per farvelo gustare.
Ci teniamo a ricordare che nei prossimi giorni (16 ottobre) sarà la 33° Giornata Mondiale dell'Alimentazione 2014, indetta dalla FAO. Quest'anno il #WFD2014 sarà dedicato alle family farmers, all'agricoltura familiare...e, come molti di voi sapranno, condividiamo appieno questo tipo di agricoltura poichè abbiamo la fortuna di avere delle famiglie che molto si dedicano a questo tipo di produzione. Il nostro timballo infatti è stato realizzato con materie prime che arrivano direttamente dall'orto di casa: melanzane, passata di pomodoro fatta in casa, basilico, uova e olio evo...tutto (o quasi) a Km 0! 

INGREDIENTI (2 stampini)

250 g di penne rigate Massimo Zero
passata di pomodoro
2 melanzane bianche
80 g di parmigiano
1 uovo sodo
50 g di provola dolce
olio evo
sale q.b.
basilico
mezzo scalogno


PROCEDIMENTO

In una casseruola versare 2 cucchiai di olio e lo scalogno, fare scaldare appena e versare la passata di pomodoro. Salare e lasciare cuocere per circa 20 minuti a fuoco lento. Non appena pronta aggiungere le foglie di basilico.
Nel frattempo lavare e tagliare a fette le melanzane e metterle in una ciotola con acqua fredda salata. Lasciare purgare per circa mezz'ora. Trascorsi 30 minuti, versare abbondante olio in una padella e farlo scaldare; strizzare le melanzane e friggerle nell'olio. Mettere da parte le melanzane leggermente salate.
Cuocere la pasta al dente.
Mentre, ungere degli stampini in alluminio con del burro e del pan grattato. Foderare gli stampini con le melanzane. sul fondo dello stampino disporre un dischetto di uovo sodo.
Non appena la pasta sarà pronta, condire con salsa, parmigiano, provola dolce, l'uovo sodo a pezzetti rimasto. Mescolare il tutto e riempire gli stampini. Ricoprire il fondo con uno strato di melanzane ed infornare a 160° per circa 30 minuti.
Sformare e servire accompagnati con un po' di sugo.

CONSIGLI: Quando condite la pasta con il sugo abbondate un po' perchè essendo la pasta al dente avrà bisogno di un po' di liquidi in più per cuocersi.