Etichette

lunedì 12 maggio 2014

Le Polpette della domenica

Non si capisce il perché, ma nella maggior parte delle famiglie italiane la domenica significa: POLPETTE col sugo! Pur non disdegnando mai nulla, a noi le solite polpette di carne trita non bastano, e quindi, oltre a proporvi la ricetta di quelle "classiche", ecco a voi la nostra versione delle polpette della domenica!



INGREDIENTI:

Per le polpette al finocchietto:

finocchietto
pinoli e uvetta q.b.
1 tuorlo
30 g di parmigiano 
30 g di pangrattato senza glutine
sale e pepe q.b.
prezzemolo q.b.

Per le polpette di carne trita:

250 g di carne di vitello macinata
25 g di parmigiano
25 g pangrattato senza glutine
1 uovo
uvetta e pinoli q.b.
sale e pepe q.b.
prezzemolo trito

Olio evo per friggere entrambe le tipologie di polpette


PROCEDIMENTO

In una casseruola versare l'olio e il cipollotto, lasciare rosolare mezzo minuto e aggiungere la passata di pomodori. Aggiustare di sale e lasciare cuocere a fuoco lento per circa 40 minuti. 
Sbollentare il finocchietto in acqua salata, scolare per bene e tagliarlo a pezzetti. Versare il finocchietto in una ciotola e aggiungere i pinoli, l'uvetta, il sale, il pepe, il parmigiano, il pangrattato, il prezzemolo trito e il tuorlo.
Amalgamare e impastare il tutto. Creare delle polpettine o delle quenelle. Friggere appena le polpette e terminare la cottura versandole nel sugo. 

In un'altra ciotola versare la carne trita, i pinoli, l'uvetta, il sale, il pepe, il prezzemolo trito, il parmigiano, il pangrattato e l'uovo. Amalgamare e impastare tutti gli ingredienti creando un composto morbido ma sostenuto e compatto. Formare le polpette, friggerle e immergerle nel sugo.

Lasciate cuocere per circa 20 minuti a fuoco lento. Evitare di mescolare continuamente altrimenti le polpette potrebbero rompersi.

Potete utilizzare il sugo per condire della pasta fresca, accompagnando il piatto con due polpettine. 






1 commento:

La Cassata Celiaca ha detto...

polpette all the time! io le adoro, ma non le faccio mai di domenica, chissà perché? ma quelle al finocchietto saranno uno sfizio...grazie ragazze, bacioni