Etichette

martedì 16 ottobre 2012

FUNGHI RIPIENI (per la non dieta!)

In questa casa, in sei anni, abbiamo provato tante di quelle diete da poter scrivere il "Manuale perfetto delle diete non riuscite". Una volta, siamo scese al famosissimo mercato sotto casa e abbiamo comprato 60 banane 60! Voi non ci crederete, ed effettivamente non ci credeva nemmeno il fruttivendolo. Superata la fase scimmiesca abbiamo provato la dieta dello yogurt no-stop, della crusca e della frutta. L'unica a non avere bisogno di diete è Valentina che cerca in ogni modo di distrarci dalle nostre buone intenzioni. L'ultima tentazione sono stati i funghi ripieni...lei sa che ne andiamo pazze e che quindi per una sera la dieta si può mettere in stand-by!



INGREDIENTI
(per 4 persone)
8-10 funghi champignon grandi;
200g mollica (senza glutine);
una vaschetta di pancetta a cubetti;
100g parmigiano grattugiato;
2 spicchio d'aglio
1/2 cipolla (o anche meno, per insaporire)
sale, pepe, prezzemolo, olio

PROCEDIMENTO
Private i funghi dei gambi e lavare tutto. Mettere i gambi tagliati  in una padella con olio, pancetta e cipolla lasciandoli appassire. Aggiustare di sale. In una pirofila mettere acqua a coprire il fondo, prezzemolo, un pizzico di sale, olio e uno spicchio d'aglio a fettine.
A parte, in una ciotola mischiare la mollica con il parmigiano, lo spicchio d'aglio rimanente e tritato, prezzemolo, pepe, sale e gli ingredienti precedentemente cotti in padella.
Amalgamare il tutto con un po' d'olio in modo da creare un impasto omogeneo. Salare i funghi e riempirli i pressando un po' il condimento al loro interno. Sistemarli nella pirofila coprendo con carta alluminio. Cuocere in forno a 180° per circa 20 minuti! Gli ultimi 5 minuti cuocere senza la carta alluminio.
Sfornare e servire.

lunedì 15 ottobre 2012

RIFATTE SENZA GLUTINE: Pasta con crema di peperoni

                                           

Finalmente si riparte con le rifatte, dopo mesi di latitanza ritorna questo meraviglioso appuntamento a scadenza mensile. La ricetta che inaugura quest'altro anno insieme ci ha rese felici per due semplici motivi: i peperoni sono sicuramente uno dei nostri ortaggi preferiti (della serie anche crudi) e poi perché è stato semplice trovarli nel nostro solito mercatino rionale. Le rifatte quest'anno si "rifanno" il look e scendono in campo con un blog che raccoglie tutte le ricette della prima edizione e raccoglierà quelle della seconda. Ma non perdiamo tempo e passiamo alla fantastica ricetta di Elena- pasta con crema di peperoni.





Per quanto riguarda il procedimento abbiamo seguito alla lettere la ricetta di Elena, che potete trovare qui . L'unica modifica se così si può chiamare sono le melanzane fritte che abbiamo deciso di accompagnare al piatto. A questo punto non ci rimane che augurarvi buon pranzo e buone rifatte a tutti!!! Vi ricordo che il prossimo appuntamento con le rifatte è il 15 novembre da Oxana con i blinis alla zucca e farina di ceci . 



venerdì 12 ottobre 2012

CAPONATINA

Piuttosto che la solita triste insalatina abbiamo optato per qualcosa di più allettante e consolatorio, non troppo calorica, ideale per consumare degli ortaggi che nessuno avrebbe considerato, ed abbastanza semplice e veloce da preparare...E' una squisita "caponatina" di melanzane che abbiamo felicemente accompagnato a dei pesci al forno.



INGREDIENTI:

2 grosse melanzane
2 cipolle medie tipo tropea
80 gr di olive verdi in salamoia
50 gr di sedano
una manciata di pinoli ed uvetta
4 cucchiai di pomodoro pelato
2 cucchiai rasi di zucchero
4 cucchiai di aceto bianco
sale, olio, pepe q.b.

PROCEDIMENTO

In una casseruola antiaderente versare dell'olio fino a coprirne il fondo e lasciare scaldare. Tuffare le melanzane tagliate a cubi abbastanza grandi (con la buccia). Lasciare scottare e colorare appena le melanzane per qualche minuto. Aggiungere a questo punto le cipolle tagliate a liste abbastanza grossolane, il sedano a pezzetti, il pomodoro, sale e pepe. Lasciare cuocere con il coperchio per circa 15 minuti a fuoco medio (se vi sembra si stia asciugando troppo aggiungete un po' d'acqua). Alla fine aggiungere pinoli, uvetta, zucchero e aceto. Per lo zucchero e l'aceto bisogna regolare il tutto a proprio gusto; noi abbiamo fatto un po' "a occhio".  

martedì 9 ottobre 2012

I biscotti della domenica

Negli ultimi tempi siamo state colpite da una grave patologia chiamata "lagnusia", ovvero apatia mista a pigrizia e chi più ne ha più ne metta. Se a questa aggiungete l'assenza, a turno, di una di noi, aggiungete esami vari e lavori full full time, comprenderete come abbiamo un po' trascurato la cucina.
Domenica scorsa però ci siamo lasciate prendere dal desiderio impellente di preparare qualcosa di buono, qualcosa che potesse far passare la domenica nel modo migliore (la domenica è un giorno odiato a casa nostra!). Abbiamo aperto il frigo e ci veniva da piangere, l'unica soluzione è stata quella di preparare dei biscottini facili facili facili e con ingredienti base: burro, farina, uova e zucchero. Ovviamente, a casa di studenti non può mancare mai la nutella et...voilà!   
                                  

INGREDIENTI:
300g di farina e un po' aggiunta per raggiungere la consistenza giusta (noi bi-aglut);
110 g burro freddo;
2 uova;
100g zucchero;
1 cucchiaino di lievito;

PROCEDIMENTO:
Impastare tutti gli ingredienti fino a raggiungere una frolla liscia e morbida. Porre in frigo per circa mezz'ora. Riscaldare il forno a 180°. Con la frolla, formare delle palline piccole e disporle sulla placca del forno rivestita da carta forno. Con la punta del mattarello esercitare una pressione in modo tale da formare una piccola cavità. Porre in forno per 10 minuti. Sfornare e riempire la cavità di nutella o marmellata. Infornare per altri 5 minuti. La nutella si può anche aggiungere direttamente a cottura ultimata.