Etichette

martedì 8 maggio 2012

L'OSSOBUCO AL LIMONE

L'ossobuco è un taglio di carne di vitello noto per essere cucinato "alla milanese", accompagnato da risotto allo zafferano. E' un taglio di carne che noi, sinceramente, non consumiamo spesso, però le nostre mamme ogni tanto lo acquistano e noi da brave figlie abbiamo sempre uno spazietto pronto nello stomaco!Non lo abbiamo preparato con il risotto ma seguendo le indicazioni della mamma di Rossella. 

INGREDIENTI:
(per 5 persone)
5 fette di ossobuco;
1 bicchiere di vino bianco;
1 dado per brodo (consentito senza glutine);
1 cipolla bianca;
scorza di 3 limoni grattugiata.
sale, olio, pepe
PROCEDIMENTO:
Lavare l'ossobuco, lasciarlo gocciolare e infarinarlo. Far rosolare la cipolla tagliata sottile in padella con un po' di olio. Aggiungere la carne, farla rosolare, aggiungere il vino e il dado. Cuocere in tegame a fuoco lentissimo per un'ora e mezza circa. A fine cottura aggiungere un parte delle scorzette e correggere di sale e pepe. Togliere dal fuoco, aggiungere le altre scorzette e servire!
BUON APPETITO!

3 commenti:

Emanuela ha detto...

Anche mia mamma lo faceva almeno una volta alla settimana. Devo dire che è un taglio che non amo molto. L'unica cosa che mi piace dell'osso buco è il midollo (difatti facevo a gara con mio padre e mia sorella per beccarmi il più grosso!).
Però sempre mangiato in "rosso".
Da provare.

Sonia ha detto...

io ci ho messo 42 anni a scoprire quato sia buono e quindi quoto! brave fanciulle e buon we, baciiii :-X

accantoalcamino ha detto...

Io invece lo faccio spesso, è uno dei tagli che amo di più..ma la vera goduria è "ciucciare" il midollo :-)