Etichette

mercoledì 28 novembre 2012

BUCCELLATI CON FICHI, CIOCCOLATO E ALTRE DELIZIE

Qualsiasi uomo lo sa: chi entra in casa nostra per una donna deve prendere tutto il pacchetto. Certo, ci sono tantissimi vantaggi nel fatto di frequentare casa nostra: c'è sempre qualcosa di buono in tavola e...bhe, qualche altro vantaggio ci sarà sicuramente!Forse è più facile trovare gli svantaggi: in casa nostra qualsiasi discussione si trasforma in guerra civile, tanto da mettere alla prova anche i timpani più forti, il concetto di "mi preparo ed usciamo" può trasformarsi in lunghe attese, non c'è mai un po' di silenzio e quando c'è è simile ad un abisso. L'ultimo arrivato in casa nostra si è dovuto subito abituare, anzi, si è talmente abituato al fatto che condividiamo tutto che quando porta qualcosa la porta in quantità industriali. In realtà, non l'ha capito solo lui ma anche la sua mamma, la Sig.ra Rosaria, che per scusarsi della presenza costante di suo figlio in casa nostra, ci riempie di cose buonissime. :) La cosa più bella è che per noi si è cimentata nelle preparazioni senza glutine, impresa ardua che lei, con le competenze del caso, è riuscita a superare senza batter ciglio. L'altra volta ha preparato la pizza e l'ha cotta nel forno a legna con un risultato impeccabile. Sabato ha preparato i buccellati, tipici biscotti siciliani del periodo natalizio. Consistenza e morbidezza perfetti anche dopo diversi giorni. Certo, risultato raggiunto anche grazie al supporto del Sig. Lorenzo che con pazienza ( e senza l'aiuto di NESSUNO) prepara il forno e lo pulisce per rispettare tutte le accortezze del caso. GRAZIE!

INGREDIENTI:
Con queste dosi si preparano circa 30-40 biscotti)
(Per la marmellata di fichi e per il ripieno)
1kg di fichi;
350g di zucchero;
Cioccolato fondente (consentito) tagliato al coltello;
Mandorle e nocciole tostate;
canditi di zucca;
uva passa ammorbidita;
cacao;
cannella;
scorza di mandarini sminuzzata.

(Per l'impasto dei biscotti)
1kg di farina (noi sfornagusto Bi-aglut da 500g);
250g di strutto;
1 bustina di lievito;
2 bustine di vanillina;
15g ammoniaca;
350g zucchero;
latte q.b

(Per la glassa)
2 uova e zucchero a velo (consentito) q.b.
Codette di zucchero per decorare

PROCEDIMENTO
Per prima cosa preparare la marmellata di fichi. Pulire i frutti, privarli della buccia e della parte dura in basso. Far cuocere con zucchero, mescolando finchè la marmellata non sarà abbastanza densa. Lasciar raffreddare e mescolare a tutti gli altri ingredienti fino ad avere un composto morbido ma compatto.
Impastare i biscotti mettendo assieme tutti gli ingredienti secchi. Poco per volta aggiungere lo strutto ammorbidito con le mani. Impastare e aggiungere il latte, un po' per volta, finché non si avrà un impasto liscio e abbastanza morbido (la consistenza non deve essere troppo morbida, quindi attenzione nel versare il latte!).
Con l'impasto formare delle palline e stendetele con il mattarello. Riempire con l'impasto e chiudere a mezzaluna. Con le mani lavorare per dare la forma "a pesciolino". Con un coltellino o una lametta fare dei taglietti sulla superficie. Infornare in forno preriscaldato a 200° per circa 15 minuti (finchè non saranno ben dorati).
Nel frattempo, preparare la glassa montando a neve gli albumi e aggiungendo poco per volta lo zucchero a velo. Sarà pronta quando avrà un colore bianco brillante e una consistenza quasi densa. Spennellare sui biscotti una volta cotti e decorare con codette di zucchero (facendo attenzione che siano consentite). Lasciar riposare qualche ora finchè la glassa non si sarà indurita.

Questi biscotti accompagneranno le vostre festività!:)






lunedì 26 novembre 2012

Rösti di patate e bacon con salsiccia al curry

Non ci  resta che proclamare la giornata della cucina internazionale in casa spunti&spuntini. Una volta il cous cous, una volta i cupcake..adesso la cena tedesca. In realtà, abbiamo sempre avuto la passione per la cucina asiatica ma dopo il nostro viaggio in Germania ci siamo appassionate ad una serie di sapori che disperatamente cerchiamo di replicare nella nostra cucina. L'idea di questa cena, però, nasce dalla descrizione (poco precisa) di alcune strane frittelle di patate mangiate da Giuseppe ("quello" delle foto, sì). La descrizione della ricetta riguardava delle patate grattugiate direttamente in padella, strato per strato. Cercando sul web ci siamo rese conte che queste frittelle potevano essere i rösti, piatto tipico svizzero. Il caso ha voluto che in frigo ci fossero dei wurstel e della salsiccia di tacchino da consumare e...la cena è servita!

INGREDIENTI:
(per 6 persone)
Le dosi non sono precisissime perchè non avevamo una ricetta in particolare da seguire.
(Per i rösti)
6-7 patate medie (a pasta gialla);
2 cipolle:
100g di pancetta a cubetti;
1 cucchiaio di farina(ovviamente senza glutine);
Curry
sale e pepe-

(Per la carne)
Salsiccia 400g;
6 wurstel grandi;
100g di pancetta a cubetti;
3 cipolle;
Curry;
sale e pepe;
salsa di soia consentita
olio.
PROCEDIMENTO
Per i rösti:
Cuocere le patate (lasciandole a metà cottura). Pelarle e grattugiarle o metterle nello schiaccia patate. Lasciarle scolare un po'. Grattugiare le cipolle  e strizzarle in un canovaccio. In una ciotola unire le patate, la cipolla, la pancetta precedentemente dorata, la farina, il curry, il sale e il pepe.
Scaldare un padellino e ungere con del burro. Formare delle palline con l'impasto delle patate e schiacciarle sulla padella in modo tale da fare delle frittelline. Lasciar cuocere 5 minuti per lato affinché risultino ben croccanti.

Nel frattempo preparare la carne. Scaldare dell'olio in padella e far soffriggere le cipolle precedentemente tagliate a listarelle. Unire la pancetta, farla soffriggere e, dopo qualche minuto, aggiungere la salciccia e i wurstel tagliati in pezzi. Condire con curry, salsa di soia, sale e pepe, coprire con un coperchio e lasciar cuocere per circa 15-20 minuti.
Nei piatti, se graditi, servire i rösti accompagnati dalla carne.
  

lunedì 19 novembre 2012

Cous Cous con pollo e verdure al curry


Ogni scusa è buona per mangiare, cucinare e...invitare qualcuno a cena. Ecco il perchè di questa ricetta, che 
a dire la verità ci ha consigliato la nostra foodbloggeramica Giulia di "Farinazerozero". Per invitare a cena due bei baldi giovani giocatori di rugby abbiamo dovuto preparare una cena ipercalorica. Per l'occasione abbiamo tirato fuori dalla nostra dispensa un chilo di semola di cous cous Bia (ovviamente con glutine) che avevamo in quantità industriali sin dal "Cous cous Fest" dello scorso settembre. Per la nostra Valentina abbiamo invece utilizzato la semola "Probios". Dobbiamo sottolineare che questa semola è presente nel prontuario AIC ma non ha la spiga sbarrata!!! 
Il tutto è stato accompagnato da un ottimo vino bianco portato dai nostri ospiti che hanno talmente apprezzato da essersi già autoinvitati per la prossima cena.



INGREDIENTI (8 persone):
1 kg di cous cous precotto
4 zucchine genovesi
2 peperoni rossi o gialli
2 melanzane
3 cipolle
1 kg di bocconcini di petto di pollo
una manciata di pomodori secchi
curry
sale, pepe,
1 cubetto di dado vegetale consentito
2 cucchiai di salsa di soia consentita
300 gr di farina senza glutine bi-aglut
PREPARAZIONE

In una pentola far bollire circa un litro d'acqua con l'aggiunta del dado, un po' di curry, sale, pepe. 
In un contenitore versare la semola e iniziare a bagnare con il brodo caldo, finchè non vi sembrerà abbastanza cotto. (E' consigliabile versarlo poco per volta)
Tagliare zucchine, peperoni e due cipolle a listarelle. In una padella antiaderente (o meglio in un wok) versare un po' d'olio e appena tiepido versare le verdure poco per volta. Aggiungere sale, pepe, curry abbondante e due cucchiai di salsa di soia. Per la cottura di queste potete servirvi anche del brodo. In un altra padella con dell'olio abbondante friggere le melanzane a cubetti. Appena cotte tutte le verdure unirle in un'unica pirofila e aggiustare di sale, pepe e curry.  Mentre il cous cous riposa, in una padella con dell'olio e della cipolla fate saltare i bocconcini di pollo precedentemente infarinati (noi abbiamo fatto una miscela di farina, curry, pepe e sale). Aggiungete, per sfumare, un po' di salsa di soia. Unite metà delle verdure al cous cous e un po' di pollo. Mettete le restanti parti in una terrina da servire al tavolo. Poco prima di servire il cous cous a tavola, prendete circa quattro mestoli del sughetto delle verdure e diluitelo con due mestoli di brodo; scaldate bene il tutto e versate sul cous cous. Servite in una zuppiera il cous cous con al centro le restanti  verdure e il pollo. 

venerdì 9 novembre 2012

MUFFINS D'AUTUNNO...ALLA MELAGRANA

Essendo state abbandonate da alcune Spuntine, le restanti, per dispetto si sono date, ovviamente, ai dolci!!
Purtroppo essendo prese dallo studio delle ultime materie, da tesi  e un po' di apatia, non ci andava di uscire a fare la spesa...e quindi che ci facciamo con le melagrane regalateci dai papà di Viviana e Valentina??
Muffins...!!!
Il sapore è fantastico, tuttavia precisiamo che forse abbiamo un po' esagerato con i chicchi di melagrana e l'impasto è rimasto un po' umido. Abbiamo accompagnato il tutto con una salsina di melagrana e cannella...Buonissima...da leccarsi le dita!!!



INGREDIENTI

140 gr di farina Bi-Aglut da 500 gr
100 gr di zucchero
1 cucchiaino di lievito per dolci
scorza di mezza arancia grattugiata
cannella e zenzero (a piacere)
1 uovo
120 ml di latte
40 gr di burro
1 melagrana

PER LA SALSA

3 cucchiai di zucchero
100 gr di chicchi di melagrana
2 cucchiai di liquore alla cannella
una scorzetta d'arancia
un pizzico di zenzero
 PROCEDIMENTO

In una ciotola versare la farina, lo zucchero, il lievito, la cannella, lo zenzero e l'arancia grattugiata. In un'altra terrina versare il latte, il burro fuso e l'uovo. Unire il composto liquido al composto in polvere e amalgamare per bene con una forchetta. Infine aggiungere i chicchi di melagrana. Ungere la teglia per muffins con burro e farina. Versare il composto negli stampini e infornare in forno preriscaldato a 180° per circa 20/25 minuti.
In un pentolino versate tutti gli ingredienti per la salsa(schiacciate un po' i chicchi per far fuoriuscire un po' di succo) e portate ad ebollizione il tutto. Lasciate cuocere per altri 10 minuti circa, finchè non diventerà semidenso.