Etichette

venerdì 18 settembre 2015

PIZZA SENZA GLUTINE CON FARINA POLSELLI: Non c'è spiga che tenga!

La scorsa settimana vi abbiamo deliziato con dei Turbanti di pane con cui abbiamo partecipato all'iniziativa "Non c'è spiga che tenga!".



Questa settimana tocca alla pizza e abbiamo realizzato, anche questa volta, l'impasto con la farina Polselli.

Ma oggi è venerdì e l'appuntamento diventa doppio!

Con questa ricetta partecipiamo anche al 100% Gluten Free (fri)Day, la giornata sglutinata in cui tutti i blogger (ma non solo) si cimentano nella preparazione di piatti senza glutine.


Tutte le ricette le trovate qui.

Ma adesso andiamo alla pizza!



L'idea di base è partita da una ricetta di Gabriele Bonci, ma sapendo di non poterci avvicinare minimamente abbiamo fatto qualche ricerca in rete.

Prima di arrivare agli ingredienti partiamo dall'errore che, secondo Federica, (che ha impastato) è stato fatto: stendere una pizza troppo sottile per il tipo di impasto!

L'impasto in partenza era, infatti malleabile, ma stendendolo troppo e infornandolo in un forno non proprio top, si è asciugata un po'.

Il gusto era comunque delizioso e, a parte i bordi, buona da mangiare.

INGREDIENTI PER L'IMPASTO

700 g di Farina Polselli per pizza

600 g di acqua tiepida

10 g di lievito secco

2 cucchiaini di sale

1 cucchiaino di zucchero

1 cucchiaio di olio + per spennellare i bordi

PROCEDIMENTO

Impastare, prima con una paletta e poi a mano, tutti gli ingredienti. Formare una palla e mettere a lievitare nel forno spento con la luce accesa; ho coperto anche con due canovacci.

Dopo circa 4 ore ho formato delle pagnottine che ho steso con il mattarello.

Ho lasciato lievitare per altre due ore e poi infornato 210 g in forno statico per circa 35 minuti.

IMPORTANTE!
Prima ho infornato le pizze solo con del sugo di pomodoro condito con sale e pepe e una spennellata di olio; per gli ultimi 10 minuti anche con gli altri ingredienti: mozzarella, acciughe e olive.

Ci fate sapere secondo voi cosa non andava?



domenica 13 settembre 2015

TURBANTI DI PANE SENZA GLUTINE ALLE ACCIUGHE: Non c'è spiga che tenga!

Questo mese prende avvio l'iniziativa promossa dalla CONFRATERNITA DELLA PIZZA 
"Non c'è spiga che tenga"


L'intento è quello di promuovere l'informazione e la sensibilizzazione sul tema della celiachia e dell'intolleranza al glutine.
Settembre infatti è stato proclamato "Mese della della Celiachia" e tutti i foodblogger (sglutinati e non) sono stati invitati a partecipare all'iniziativa.

Per 4 weekend i vari blogger si sfideranno nella realizzazione di ricette gluten free di:
  • pane (11-12-13/09);
  • pizza (18-19-20/09);
  • focacce (25-26-27/09) ;
  • dolci lievitati (2-3-4/10)
Per la realizzazione degli impasti saranno utilizzati i Mix di farina senza glutine POLSELLI.

Questi che vedete sono i nostri deliziosi turbanti di pane!



Il merito di questo risultato va tutto alla nostra Federica che per la prima volta ha sfidato le sue ansie nei confronti degli impasti di pane gluten free e a Sonia, La Cassata celiaca, con i suoi preziosi consigli!
Abbiamo provato due impasti ma abbiamo ottenuto un risultato migliore con questa seconda versione.


INGREDIENTI

300 g Mix per pizza Polselli + quella per stendere
260 - 270 g acqua tiepida + quella per spennellare
4 g lievito di birra secco
1 cucchiaino colmo di sale
1 cucchiaio olio EVO + quello per spennellare
1 cucchiaino raso di zucchero

Per condire:
10 filetti di acciughe sott'olio
erba cipollina
pepe nero

PROCEDIMENTO
La sera alle 23:00 ho impastato. In una terrina ho messo la farina, il lievito, il sale, lo zucchero e ho aggiunto gradualmente l'acqua, mescolando con una paletta di legno.
Ho aggiunto l'olio e continuato a impastare con le mani. La consistenza era morbida e umida ma non "acquosa".
Ho lasciato riposare 30 minuti e poi riposto in frigo, coperto con un canovaccio, per tutta la notte.
Alle 8:30 ho tolto l'impasto dal frigo, riscaldato un po' con le mani e lasciato lievitare fino alle 11:00.
Su un piano abbondantemente infarinato ho steso la pasta formando un rettangolo.
Ho cosparso la pasta con erba cipollina secca e pepe e aggiunto le acciughine in piccoli pezzi.
Ho arrotolato l'impasto, tagliato a trancetti e lasciato lievitare ancora un'ora in una teglia rivestita da carta forno bagnata.
Nel frattempo ho acceso il forno e fatto raggiungere la temperatura di 110° in modalità statica.
Ho spennellato i turbanti con acqua e olio e messo in forno per 25 - 30 minuti.
Irresistibile!