Etichette

lunedì 27 aprile 2015

ZUCCOTTO senza glutine alla FRUTTA

Il venerdì sta diventando per noi una fonte di ricchezza culinaria perchè grazie al
100% Gluten Free (fri)Day
ogni scopriamo delle fantastiche ricette proposte per l'occasione da bravissime foodblogger che si cimentano nella cucina gluten free.

Fra le tante proposte, qualche venerdì fa abbiamo notato la ricetta di un magnifico zuccotto della bravissima Fina Curcio di L'AVVOCATO NEL FORNETTO.
E allora perchè non provarlo!?

Noi abbiamo cambiato un po' la ricetta adattandola ai nostri gusti e agli ingredienti che avevamo: abbiamo utilizzato la ricetta di un nostro pan di spagna per la cupola, per la crema abbiamo voluto provare la ricetta di "Le ricette della nonna" facendo qualche piccola variazione, e infine abbiamo aggiunto le fragole. 

CONSIGLI: Il dolce è risultato squisito ma dobbiamo perfezionarlo aggiungendo un po' più di crema all'interno, poichè al momento di tagliare è risultato leggermente vuoto e le fette tendevano a sfaldarsi...noi l'abbiamo comunque spazzolato!! ;-)

E' un dolce molto scenico, bello da presentare e molto rinfrescante.



INGREDIENTI:

Per 2 pandispagna sottili di  media grandezza:

10 uova
10 cucchiai di zucchero
3 cucchiai di farina MIX DOLCI C SCHAER
2 cucchiai di fecola di patate PEDON
1 bustina di lievito per dolci vanigliato BERTOLINI
4 cucchiai d'acqua

Per la crema (il procedimento lo trovate in questo link, noi abbiamo variato alcune dosi)

4 tuorli
100 ml di panna fresca
400 ml di latte
40 g di maizena
150 g di zucchero
2cucchiai di yogurt bianco magro + 1 cucchiaino di miele (FACOLTATIVO)

Per la composizione dello zuccotto

1 confezione di ananas sciroppato* o naturale
500 g di fragole
400 ml di panna fresca
mentuccia
granella di fave di cacao
2 cucchiai di zucchero


Per la bagna al limoncello

Abbiamo seguito la ricetta di l'avvocato nel fornetto


PROCEDIMENTO

1) Come prima cosa preparare i 2 pan di spagna.

Versare nella planetaria le uova con due cucchiai d'acqua e montare finchè non diventano spumosi; aggiungere lo zucchero e lasciare montare per altri 10 minuti. Infine setacciare le farine e il lievito ed aggiungere alle uova poco per volta. Montare per altri 5 minuti, finchè le farine non si siano ben incorporate e l'impasto non risulta molto spumoso.

Preriscaldare il forno (modalità pasticceria) a 170°.
Versare l'impasto in una tortiera rettangolare non più alto di 1 cm. Mettere in forno e lasciare cuocere per 25 minuti circa.

Ripetere l'operazione per il secondo pan di spagna. Lasciare raffreddare.

2) Preparare la crema seguendo le dosi sopra indicate e le indicazioni che trovate nel link. Al termine coprire la crema con della carte pellicola a contatto e lasciare raffreddare.

3) Preparare la frutta

Lavare le fragole e tagliarle a pezzetti.
In una padella versare 2 cucchiai di zucchero e lasciare che si sciolga. Aggiungere l'ananas tagliato a pezzetti e gocciolato. Lasciare caramellare l'ananas per qualche minuto e aggiungere qualche fogliolina di menta. Spegnare e lasciare raffreddare.

5) Preparare la bagna al limoncello seguendo il link della ricetta sopra.

4) Composizione del dolce

Scegliere una ciotola, un contenitore a forma di cupola, rivestirlo con della carta pellicola.
Ritagliare tante strisce di pan di spagna così come ha fatto la nostra amica Fina e rivestire il fondo e i i bordi della cupola senza lasciare spazi.
Inzuppare con l'aiuto di un pennello le strisce di pan di spagna (non troppo) e iniziare a riempire la cupola con uno strato di crema, a seguire frutta (fragole e ananas), mentuccia e granella di fave di cacao; di nuovo un disco o delle strisce di pan di spagna, inzuppato, a seguire crema e frutta, granella di fave di cacao e mentuccia e così finchè la ciotola non sarà tutta piena.

Ricoprire con della pellicola e riporre in freezer per 3 ore.
Uscire e sformare lo zuccotto circa 20/30 minuti prima di servirlo. Decorare come preferite, noi abbiamo usato della panna montata e delle fragole.
















giovedì 23 aprile 2015

Palermo: corso del Gambero Rosso in collaborazione con GFT&L


Il team di Gluten Free Travel & Living sta crescendo di giorno in giorno e noi siamo sempre più orgogliose di farne parte. Signore e signori, ecco la nostra ultimissima novità! :)



Palermo, 28 aprile 2015: queste le coordinate da appuntare in agenda per tutti coloro che vogliano cimentarsi nella cucina senza glutine in maniera divertente, professionale e coinvolgente. La Città del gusto, ovvero la prestigiosa scuola di cucina del Gambero Rosso, propone un corso intensivo di 3 ore tenuto dalla chef Michela Lareddola, nella splendida e attrezzatissima sede del Palazzo Branciforte.
Il corso è organizzato in collaborazione con Gluten Free Travel & Living: saremo lì con voi in cucina per affiancare la docente, presentarvi la nostra neonata Associazione ed esporvi tutti i progetti e le iniziative che stiamo pensando per gli associati.
Chi si è già associato a Gluten Free Travel & Living potrà partecipare al corso al prezzo speciale di euro 55,00.
Chi non è associato potrà scegliere una delle seguenti modalità:
  • acquistare il corso al prezzo di listino (euro 70,00) 
  • associarsi a Gluten Free Travel & Living (al costo di euro 15,00). Scegliendo questa seconda opzione potrete acquistare il corso con la riduzione riservata agli associati (euro 55,00) e, in più, beneficiare per un anno di tutte le altre iniziative che abbiamo in cantiere per i soci.
  • Chi è Gambero Rosso?
    Gambero Rosso è l’azienda leader del settore enogastronomico in Italia ed uno dei riferimenti per gli appassionati di tutto il mondo.Oltre ad essere un gruppo editoriale multimediale, con le sue guide, il mensile, il settimanale Tre Bicchieri e i programmi di Gambero Rosso Channel (SKY 412), è anche promotore della formazione e della promozione del Made in Italy all’estero. Propone una grande varietà di corsi sul cibo e sul vino per ogni livello di competenza, organizzati nelle Città del gusto di Roma, Napoli, Catania e Palermo (presto anche Milano, Torino ed altre città italiane ed estere).
    Come si svolgerà il corso?
    La lezione si svolgerà dalle ore 19.00 alle ore 22.00 e sarà strutturata in una parte teorica, in cui la chef proporrà un gustoso menu senza glutine (illustrando le ricette, i materiali da utilizzare e le tecniche più efficaci) e in una partepratica, in cui ogni partecipante eseguirà la ricetta sotto la supervisione della chef. Alla fine si degusterà quanto preparato e ci sarà spazio per ulteriori dibattiti e considerazioni.
    Come è strutturata la sede?
    La sede scelta per il corso fa davvero la differenza. Stiamo parlando di Palazzo Branciforte, edificio cinquecentesco nel cuore della città, che ospita al suo interno uno spazio dedicato alla grande arte della cucina siciliana e nazionale. L’aula scelta per i corsi della Città del Gusto è situata al piano terra e attrezzata con 10 postazioni dotate di cucine a induzione, lavello e tutti gli strumenti necessari.
    Chi è Michela Lareddola?
    La docente del corso, Michela Lareddola, è una chef palermitana diplomata alla scuola del Gambero Rosso di Roma nel 2007. Dopo diverse esperienze professionali in ristoranti di alto livello (tra lo stellato ByeBye Blues di Mondello) collabora all’apertura di un piccolo bistrot biologico, ideandone i piatti partendo dall’amore per i prodotti del territorio. Le sue passioni sono la pasticceria, la panificazione e la sperimentazione di impasti a lievitazione naturale. Dal 2012 collabora in qualità di docente con la scuola di cucina del Gambero Rosso di Palermo. Da diversi anni gestisce un suo blog (http://pranzoalleotto.blogspot.it/con particolare attenzione al biologico ed ai prodotti naturali, e collabora attivamente al sito Food Lovers, un canale che si propone di selezionare le migliori videoricette presenti sul web.
    Per associarti a Gluten Free Travel & Living e acquistare il corso con la tariffa ridotta invia una mail a info@glutenfreetravelandliving.it

venerdì 17 aprile 2015

Zucchine tonde ripiene veloci al microonde

Non utilizziamo spesso il microonde...sarà che ci piace spadellare e sporcare il piano cottura come se non ci fosse un domani.

Però è vero che è comodo, soprattuto se è tardi e la preparazione, tutto sommato, lo concede.

Una parte di questa ricetta prevede, in realtà, l'utilizzo del fornello anche se sicuramente può essere sostituita con il microonde.

Al supermercato, in questo periodo si trovano tantissimi prodotti di stagione che bisogna evitare più possibile. Noi stiamo, di solito, molto attente alla stagionalità di frutta e verdura.

In realtà ci viene abbastanza facile perché consumiamo quasi sempre i prodotti dell'orto o del frutteto delle nostre famiglie (abitiamo in diverse zone della Sicilia, ma comunque in zone periferiche dove è possibile avere un giardino coltivabile intorno alla casa).

Se volete districarvi meglio con i prodotti di stagione potete dare un'occhiata a questo sito dedicato ai vegani (vabbè un po' a tutti...).

Tutta questa anteprima per dire che questa volta ci siamo lasciate sedurre da verdura fuori stagione, ma queste zucchine erano così carineeeee.

Ci perdonate?



INGREDIENTI
(per 4 persone)

4 zucchine tonde
200 g di polpa di salsiccia (senza glutine)
1 scalogno
200 g di stracchino
olio EVO
sale


PROCEDIMENTO
Lavare le zucchine, tagliare il "cappello" e metterlo da parte. Svuotare l'interno e conservare la polpa.
In un tegame appassire lo scalogno in olio e aggiungere la polpa della salsiccia. Aggiungere la polpa della zucchina e far cuocere dieci minuti.

Nel frattempo ponete le zucchine nella teglia del microonde (anche i coperchi). Programmate 12 minuti a 750 w.

Una volta pronto il ripieno aggiungete lo stracchino.

Tolte le zucchine dal fornetto riempitele con il condimento e riponetele per altri 7-8 minuti.
Dare 2 minuti di grill e servire con il coperchio!

Con questa ricetta partecipiamo al 100% Gluten Free (Fri)Day, l'appuntamento sglutinato del venerdì.
Come partecipare?
Clicca qui








lunedì 13 aprile 2015

Spaghetti con pesto di pomodori secchi e asparagi

Nell'immaginario collettivo gli aspari hanno un gambo molto spesso e un sapore un po' amarognolo. In realtà, nelle campagne siciliane (ma sicuramente in tutte le campagne) crescono spontaneamente e sono sottili sottili e dolcissimi.

Sicuramente il modo più goloso in assoluto per mangiare gli asparagi e farli a frittata, magari mettendone un po' tra due fette di pane.

Proprio per il sapore così dolce di questi asparagi raccolti in giardino (sì sì, all'ombra vicino al muro, nascosti tra i ciuffi di erba) è venuta fuori questo piatto che li abbina ai pomodori secchi, dal gusto abbastanza acre.

Questo piatto si realizza in circa 20-25 minuti.



INGREDIENTI
per 4 persone

350 g circa di pomodori secchi sott'olio lasciati sgocciolare
un mazzetto di asparagi
spaghetti senza glutine (Piaceri Mediterranei)
scalogno
olio
sale
pepe
prezzemolo tritato
parmigiano grattugiato se gradito

PROCEDIMENTO

Mettere sul fuoco due pentole con abbondante acqua: una più grande per la pasta e una più piccola per gli asparagi.

In una padella dorare in olio lo scalogno affettato e spegnere la fiamma.

In un Mixer tritare i pomodori secchi.

Mettere nell'acqua in ebollizione gli asparagi lavati e a cui avrete accorciato (poco) il gambo.
Lasciar cuocere per dieci minuti. Poi scolate e tagliuzzateli

Appena l'acqua della pasta starà bollendo, aggiungere un cucchiaio di sale e buttare dentro la pasta.

Scolate al dente e riaccendete la fiamma della padella con lo scalogno.

Versate la pasta, il pesto di pomodori secchi e gli asparagi. Saltate per qualche minuto.
Aggiungete il prezzemolo (il parmigiano se volete) e il pepe macinato fresco e servite.

Con questa ricetta partecipiamo alla raccolta "L'orto del bimbo intollerante"



E al giveaway di Cardamomo & Co





venerdì 10 aprile 2015

Salmone marinato, con fragole all'aceto balsamico


Buon 100% Gluten free (fri)Day a tutti!!
Oggi partecipiamo con un'interessante ricetta, già vista sul web in mille varianti, ma noi abbiamo fatto a modo nostro con quello che avevamo!



Ph. Stefano Sgarlata


INGREDIENTI:

Per il pesce:

2 fette di salmone
3 cucchiai di aceto balsamico
2 cucchiaini scarsi di curry Sharwood's*
rosmarino secco q.b.
sale q.b.
1 cucchiaio d'olio evo
1 spicchio d'aglio

Per le fragole

200 g fragole
1 cucchiaio d'olio evo
2 cucchiai di aceto balsamico
sale q.b.
1/2  cucchiaino scarso di zucchero

PROCEDIMENTO

Lavate il pesce, asciugatelo con della carta assorbente e mettetelo a marinare con aceto, sale, olio, aglio, rosmarino e curry per circa 4 ore. 

Lavate le fragole e tagliatele a pezzetti. In un padellino versate 1 cucchiaio d'olio, fate scaldare appena e versate le fragole a pezzetti con un po' di sale. Lasciate cuocere a fuoco medio per 3/4 minuti, finchè non si saranno un po' ammorbidite. Versate l'aceto e lasciate evaporare a fuoco alto; aggiungete lo zucchero per caramellare appena. 

In una padella antiaderente ben calda arrostite il salmone. Non vuole molta cottura altrimenti si secca. Servite ben caldo con accanto le fragole.

Non dimenticata di partecipare anche voi al 100% GFFD



venerdì 3 aprile 2015

SCARCELLE PUGLIESI senza glutine...anche al cacao!

Per augurare a tutti voi una dolce Pasqua gluten free vi dedichiamo questi squisiti dolci della tradizione pugliese: le SCARCELLE.
 La nostra Vale, nonostante abbia una mamma pugliese doc, non aveva mia assaggiato e provato a cucinare questo tipico dolce pasquale. A dire il vero, non è un dolce particolare, ma una semplice frolla fatta con olio, invece che burro, e aromatizzata con vaniglia; infine decorata con glassa di zucchero, uova "vere" e codette colorate. 
Sono dei biscotti dalle forme pasquali: colombe, cestini con uova, trecce, coniglietti, pulcini...molto decorativi anche per i centro tavola. 

Insomma, noi ci abbiamo provato e non è andata male, inoltre il gusto è senz'altro "tradizionale", ricorda molto il biscotti da forno. 

Per la ricetta abbiamo sbirciato un po' da una ricetta delle zia pugliese di Vale e da internet (entrambe versioni glutinose) e poi abbiamo un po' adattato l'impasto alla farina senza glutine man mano che andavamo preparando la frolla.

Ricordiamo comunque che cambiando il tipo di farina senza glutine, rispetto a quella da noi utilizzata, questo potrebbe influire sulla riuscita della ricetta.




INGREDIENTI

Frolla bianca

350 g di farina Schar Mix C 
100 g di zucchero
1/2 cucchiaino di ammoniaca 
50 ml di olio
20 ml di latte
1 uovo
1/2 bustina di lievito Bertolini

Frolla al cacao

190 g di farina Schar Mix C
20 g di cacao amaro Conad
100 g di zucchero
50 g di latte
1/2 bustina di lievito Bertolini
1/2 cucchiaino di ammoniaca 
1 uovo

N.B: per il latte regolatevi voi, ovvero aggiungetelo solo se l'impasto risulta non amalgamarsi o troppo secco. Deve risultare un impasto sodo e compatto che non si sgretola.

PROCEDIMENTO

Versate su una spianatoia la farina, lo zucchero, il lievito e l'ammoniaca. Miscelate e create una fontana al centro. Unite l'uovo e iniziate ad amalgamare e impastare. Continuate aggiungendo l'olio. Se è il caso aggiungete il latte. Lasciate riposare mezz'ora in frigo. 
Seguite lo stesso procedimento per la frolla al cacao, miscelando il cacao alla farina. Lasciate riposare. 
Create le scarcelle delle forme che preferite!

Cuocete in forno caldo a 170° per 20 minuti max.

Per decorare abbiamo utilizzato la glassa  e le codette senza glutine.