Etichette

lunedì 29 settembre 2014

Un inizio di settimana light and fast: INSALATA di finocchi e Aringa

Ma quanto è triste la domenica pomeriggio??!!
Ti prende quella specie di malinconia che non sai come scacciarla via...sarà perchè il weekend è finito e si ritornerà a lavoro, ma sta di fatto che sarebbe meglio saltare la domenica.

Il lunedì si riparte spesso con pranzi veloci e leggeri per disintossicarsi da un weekend di pizza, pasta al forno, carne ecc, ecc...

Ecco perchè oggi vi proponiamo quello che ci siamo inventate (e quello che il frigo offre) per la nostra pausa pranzo... un'insalatina semplice e gustosa.

Consigli: noi l'aringa affumicata l'abbiamo acquistata sotto vuoto, l'abbiamo tagliata a pezzetti e messa sottolio così potrete conservarla più a lungo e consumarla poco per volta.
Nell'insalatina se gradite potete aggiungere anche dei capperi o della frutta acidula, tipo arance.
Per il cipollotto vi consigliamo di utilizzare le cipolle rosse per insalata che sono anche più dolci e meno forti.



INGREDIENTI:

1 finocchio
30 g olive nere dolci
mezzo cipollotto
1/2 aringa affumicata
sale, pepe q.b.
aceto di mele o glassa di aceto balsamico q.b.
olio evo q.b.

PROCEDIMENTO

Lavare il finocchio e tagliarlo in 4 spicchi. Servendosi di una tavoletta di legno affettarlo in senso longitudinale molto sottile. 
Tagliare il cipollotto molto sottile e riporlo in una tazza con del sale e dell'acqua per circa 10 minuti, così perderà il su forte sapore. Trascorsi i dieci minuti scolare, sciacquare e asciugare con carta assorbente.
Tagliare l'aringa a pezzetti o striscioline sottili. Tagliare le olive nere a rondelle.
Disporre tutti gli ingredienti in una pirofila, condire con sale, pepe, olio e aceto a vostro gusto.

venerdì 26 settembre 2014

Genovesi ERICINE: profumi senza tempo...100% Gluten Free (fri)DAY

Dolce tipico della tradizione trapanese, nello specifico del borgo medievale di ERICE, il piccolo monte ai piedi del quale sorge Trapani. Quando si arriva in vetta oltre a trovare un po' di refrigerio dalla calura dello scirocco, il borgo è inebriato da un dolce profumo di frolla e crema pasticcera: ovvero le GENOVESI.
La ricetta di questo dolce senza tempo è sempre legata alla persona di Maria Grammatico, donna che ha dedicato la sua gioventù e la sua vita alla pasticceria.

La nostra Vale ha voluto cimentarsi nella riproduzione delle genovesi in versione senza glutine, perché di questo dolce ricorda solo il profumo e non il sapore, e siccome il ritorno ad Erice ha lasciato il segno, non ha potuto che cimentarsi in questo delizioso compito.

Consigli: noi non abbiamo abbondato con la crema per paura che durante la cottura si rompesse la frolla e fuoriuscisse, ma potete abbondare un po' di più, provando a realizzare il dischetto di pasta superiore un po' più ampio.





                                   


INGREDIENTI

Per la frolla:
450 g di farina Bi-Aglut da 500 g
150 g di burro ammorbidito
2 uova + 1 tuorlo
225 g di zucchero
1 bustina di vanillina
mezzo cucchiaino di lievito per dolci

Per la Crema Pasticcera:
500 ml di latte
2 tuorli
7 cucchiai di fecola di patate
7 cucchiai di zucchero
1 busta di vanillina
buccia di un limone


PREPARAZIONE

Distribuire sul piano da lavoro la farina, sopra lo zucchero, il lievito. Amalgamare tutti gli ingredienti e formare una fontana al centro. Aggiungere il burro e le uova (+tuorlo). Iniziare ad amalgamare gli ingredienti e man mano impastare fino a formare una palla ben compatta che non si sgretoli.
Avvolgere nella pellicola e riporre in frigo per mezz'ora.
Nel frattempo preparare la crema: in una tegame versare i tuorli e lo zucchero. Sbattere con energia finchè non diventi una crema gialla. Aggiungere la farina poco per volta, continuando ad amalgamare evitando di creare grumi. Aggiungere il latte poco per volta, la vanillina e la buccia di limone. Mettere sul fuoco a fiamma bassa e mescolare finchè non diventerà densa.
Iniziare a stendere la pasta frolla spessa meno di mezzo cm circa, creare dei cerchi con un coppa pasta o una tazza, disporre un cucchiaio di crema al centro del dischetto di pasta e ricoprire con un altro dischetto. fare attenzione che il dischetto superiore non si spacchi.
Disporre le genovesi su una placca da formo ricoperta di carta forno e infornare a 170° per circa 20 minuti.

Servire calde con dello zucchero a velo.






venerdì 19 settembre 2014

Sgombri al cartoccio con peperoni 100% GLUTEN FREE (fri)DAY

BUON 100% GLUTEN FREE (fri)DAY


Oggi partecipiamo con questa deliziosa ricetta a base di pesce. Invece del solito pesce lesso con olio e limone abbiamo voluto provare questa variante presa da una rivista di cucina.




INGREDIENTI:
3 sgombri
3 peperoni cornetti rossi e verdi
10 pomodorini
mezzo limone
salvia
rosmarino
menta
1 spicchio d'aglio
olio
3 cucchiai d'acqua

carta da forno e alluminio per il cartoccio

PROCEDIMENTO
Privare gli sgombri delle interiora e della testa. Lavarli e salarli.
Lavare e tagliare a pezzetti i peperoni, avendoli prima privati dei semi. Versarli in una ciotola con 3 cucchiai d'olio, sale e delle foglioline di menta sminuzzate. Lasciare insaporire per un paio d'ore.
Mettere negli sgombri un ramettino di rosmarino, una foglia di salvia e una fettina di limone.
Preparare a parte un battuto di prezzemolo e aglio con un po' di sale.
Disporli in una terrina gli sgombri e versare sopra il battuto. Lasciare insaporire per almeno 2 ore, girando di tanto in tanto.
Trascorse le 2 ore, ricoprire una pirofila di vetro con 2 strati di carta forno, disporre i peperoni con menta, 3 cucchiai d'acqua, adagiarvi sopra gli sgombri con il battuto di prezzemolo e aglio e ricoprire e sigillare per bene con carta alluminio.
Riporre in forno a 180° per circa 30 minuti.


martedì 16 settembre 2014

TORTA ALLE PESCHE E CARAMELLO: 2° versione

La nostra settimana inizia oggi... Buon martedì.

Una torta golosa che coccolerà voi e i vostri bambini per tutta la settimana (se non la spazzolate via prima!! ;-)) a colazione...

Ricetta originale è quella della torta all'ananas con caramello ma abbiamo voluto provare questa versione con le pesche sciroppate o fresche.





INGREDIENTI:
3 uova
1 vasetto di yogurt alla pesca
2 vasetti di zucchero
2 e 1/2 vasetti di farina Bi-Aglut 500 gr
100 gr di burro fuso
1 bustina di vanillina
1 bustina di lievito per dolci GF

Per il caramello:
150 di zucchero
1 teglia tonda con diametro 26

PROCEDIMENTO
 
 
Dividere gli albumi dai tuorli.
Montare gli albumi con 1 vasetto di zucchero.
A parte sbattere i tuorli con l'altro vasetto di zucchero. Aggiungere poco per volta i vasetti di farina mischiato con il lievito e la vanillina. Man mano che l'impasto risulta duro, aggiungere lo yogurt alla pesca. Aggiungere poi il burro fuso raffreddato. Infine unire gli albumi montati, mescolando delicatamente.
Nella teglia versare lo zucchero per il caramello e far sciogliere a fuoco lento e uniformemente, finchè non sarà caramellato. Lasciare freddare per qualche minuto. Nel frattempo tagliare le pesche sciroppate a fettine o tonde. Quando il caramello sarà freddo adagiare le pesche, imburrare e infarinare i bordi della teglia e versare l'impasto della torta.
Riporre in forno già caldo a 180° per 35 minuti.
Sfornare e lasciare raffreddare per max 15 minuti e sformare.
 
 

venerdì 12 settembre 2014

Melanzane Pizza per il ritorno al 100% GLUTEN FREE (fri)DAY

Semplice, veloce, light e genuino...un piatto che mette d'accordo proprio tutti!
Lo si può servire come antipasto o come piatto unico; riscuote molto successo tra i bambini sia per l'estetica che per il gusto. Ottimo anche per coloro che sono a dieta perché le melanzane sono semplicemente fatte appassire al forno senza olio.

Insomma, non vi resta che provare le nostre MelanzanePizza e dirci se vi sono piaciute!

Vi ricordiamo che con questa ricetta partecipiamo all'iniziativa del 100%GLUTEN FREE (fri)DAY ricordandovi di inviare anche voi la vostra ricetta perchè potrebbe essere scelta per numerose iniziative della Redazione di GLUTEN FREE TRAVEL & LIVING


Consigli per la ricetta: acquistate delle melanzane abbastanza grandi, tipo "prosperosa" dal colore viola scuro, perché durante la cottura tendono a restringere molto; potete omettere l'aglio e l'origano nel condimento di pomodoro e sostituirlo con ciò che preferite, ad esempio: basilico, pepe, cipolla, ecc; noi abbiamo optato per del Galbanino, ma potete utilizzare quello che avete in casa: provala dolce, scamorza, sottilette, ecc.



INGREDIENTI:

2 melanzane grandi  (tipo prosperosa)
300 ml di salsa o pomodoro fresco frullato
1 spicchio d'aglio
1/2 cucchiaio di origano
Galbanino q.b.
sale e pepe q.b
olio evo q.b.

PROCEDIMENTO
Lavare e privare le melanzane della buccia. Tagliarle a fette rotonde. Ricoprire il fondo della placca da forno o di una teglia con carta forno, adagiarvi sopra le fette di melanzane e cospargere con del sale a vostro gusto. Mettere in forno già caldo a 200° per circa 15/20 minuti.
Nel frattempo condire il pomodoro con sale, poco olio, pepe, aglio a pezzetti e origano.
trascorsi i 15 minuti distribuire il pomodoro sulle melanzane e rimettere in forno per altri 10 minuti.
Quando il pomodoro vi sembrerà abbastanza cotto, adagiate sopra le fette di Galbanino o le sottolette.
Passare al grill per qualche istante, finchè il formaggio non si sarà sciolto.
Servire tiepide.



mercoledì 10 settembre 2014

Pomodori Secchi HOmeMade

Lo avevamo promesso, ed oggi eccoli qui...POMODORI SECCHI HOMEMADE

Diciamo che il procedimento richiede un bel po' di pazienza ma volete mettere l'orgoglio di fare dei pomodori secchi fatti in casa??!! Anzi coltivati, raccolti e preparati in casa!!??

Questa volta è un po' difficile lasciarvi gli ingredienti e il procedimento...quindi preferiamo raccontarvelo...




Prima di lasciarvi la ricetta vi segnaliamo questo strepitoso evento curato dalla redazione di Gluten free travel and living in collaborazione con Cuocona l'aperitivo più sglutinato che ci sia...stasera a Milano!!
Per ulteriori info consultate la pagina fb 100% APERITIVO GF A MILANO



Raccogliete dei pomodori rossi sodi (nè troppo acerbi né troppo maturi), privateli del picciolo, lavateli e asciugateli.
Tagliate i pomodori a metà e disponeteli, con la parte dei semi all'insù, su di un vassoio il cui fondo sarà coperto da un canovaccio.
Spargete del sale sui pomodori (la quantità orientatevi come se voleste condirli, ma non troppo!)
Coprite i pomodori con una retina (come quella che vedete in foto) e metteteli a seccare al sole al MATTINO e rientrateli nel TARDO POMERIGGIO (quando sarà calato il sole). La notte lasciateli in un ambiente asciutto non troppo umido.

Il mattino seguente ripetete lo stesso procedimento: salare (una spolveratina), coprire con retina, disporre al sole e rientrare la sera.

Eseguite questo procedimento per almeno 3 giorni finchè i pomodori non saranno secchi come li vedete in foto. Vi consigliamo di controllare giornalmente l'interno dei pomodori perché tendono a fare la muffa, in quel caso gettateli.

Per la conserva: noi li abbiamo conservati alla fine del processo di essiccatura in un barattolo di vetro senza olio o altro.
Ne abbiamo, invece,  lasciati un bel po' per conservarli sott'olio: portate ad ebollizione dell'acqua e versate i pomodori (la quantità che desiderate) fate sobbollire per circa 5 minuti, finchè non si ammorbidiranno un po'. Scolate e asciugate con della carta assorbente.
Sistemate in pomodori ben asciutti in un barattolo, se volete potete aromatizzare con origano e uno spicchio d'aglio, infine ricoprite con olio evo.

Noi li adoriamo: semplici sul pane, nel risotto, nell'impasto del pane, ecc









lunedì 8 settembre 2014

PanBrioche "rifatto" con Pomodori Secchi "homemade" e formaggio cremoso

Bentornati nella nostra cucina!!
In ritardo dalle vacanze ma ci siamo...
Oggi vogliamo deliziarvi con una ricetta che ha fatto compagnia alla nostra Vale durante le vacanze ed i viaggi estivi: uno splendido e gustoso PANFOCACCIA!!
La ricetta non è nostra ma l'abbiamo scoperta grazie all'iniziativa del 100% GLUTEN FREE (fri)DAY e ce ne siamo innamorate.
Questa focaccia è della nostra carissima, ma soprattutto strabravissima amica Sonia LA CASSATA CELIACA; nel suo blog troverete mille altre ricette squisite tutte gluten free.

Noi l'abbiamo provata con dei pomodori secchi home-made fatti dalla nostra Vale, e formaggio cremoso...squisita!! (la ricetta dei pomodori secchi fatta in casa la pubblicheremo prossimamente)

Le dosi del mix di farine per la focaccia è stato ideato dalle ragazze di "Un cuore di farina senza glutine", noi in assenza di alcune di queste le abbiamo cambiate.

CONSIGLI: Anche se il giorno dopo tenderà ad indurirsi un po' passandola in piastra tornerà come appena sfornata...morbida e croccante. Potete inoltre arricchire l'impasto con olive o pomodori secchi.



 
 
 
INGREDIENTI:
 
250 g di Farmo per pane e pizze
120 g Nutri Free senza lattosio
80 g di Mix B Schar
50 g di olio o strutto
10 g lievito secco
un pizzico di sale
1 uovo+ latte fino a raggiungere 300 ml
 
PREPARAZIONE
 
Disporre il mix di farine su una spianatoia (solo per impasti GF!!), aggiungere il sale e amalgamare alla farina. In due dita di latte sciogliere il lievito. In contenitore-misuratore, rompere e versare l'uovo, sbatterlo energicamente con una frusta e aggiungere il latte fino a raggiungere i 300 ml. Creare una fontana al centro della farina e aggiungere poco alla volta il lievito e il latte. Continuare ad impastare finchè non saranno terminati i liquidi. Aggiungere infine l'olio. Versare l'impasto in una teglia rotonda 24 cm e oleata, coprire con carta pellicola e lasciare lievitare per circa 1h e 30 min.  Prima di infornare, spennellare il sopra della pan brioche con tuorlo d'uovo battuto e latte. Riporre in forno a 200° per 18 minuti.
Tagliare e metà e imbottire a piacere.