Etichette

giovedì 20 giugno 2013

Tartare con crudità di verdure in crosta di formaggio Rosa Camuna con marmellata di Cipolla Rossa

Finalmente riusciamo a dedicarci un attimo a questo bel contest che ha come protagonisti dei formaggi, non soltanto deliziosi, ma anche dal sapore autentico e fresco.

Qualche settimana fa siamo state contattate da CISSVA per provare un nuovo loro prodotto. Abbiamo accolto con piacere e siamo anche state invitate a partecipare a questo contest.
A Palermo non è facile reperire i loro prodotti e ci hanno prontamente inviato un pacco pieno di prelibatezze.

10 e lode per la gentilezza e per la bontà!

Ma andiamo alla nostra ricetta.

Abbiamo pensato molto a cosa preparare con un formaggio dl gusto così particolare, considerando anche il caldo terribile che comincia a fare nella nostra cucina.

Alcune di noi sono appassionate di crudità varie e tartare e allora...perchè non provare a sperimentare qualcosa?

Un supermercato di qualità di Palermo ha sempre dell'ottima carne. Abbiamo optato per un taglio magro di vitello che ci siamo fatte tritare al coltello, per l'esattezza 300g per 4 persone.
Abbiamo tagliato finemente 1 peperone giallo, aperto, privato delle parti bianche interne e pulito e ridotto 

1 zucchina genovese piccola in cubetti.



Abbiamo condito la carne con sale, pepe, qualche goccia di aceto di mele con mirtilli rossi, un filo d'olio EVO.

Abbiamo unito le verdure alla carne, mescolando e formando delle palline.




Nel frattempo, abbiamo ridotto in quadretti sottili il formaggio Rosa Camuna, un quadretto circa per ogni pallina.
Abbiamo posto le palline di carne su dei cucchiaini (ma solo per questioni estetiche) e abbiamo adagiato sopra il quadretto di formaggio.


Con l'aiuto di una fiamma ossidrica abbiamo fatto scaldare il formaggio affinchè si ammorbidisse e formasse una crosticina.



Nel frattempo preparare la marmellata con 1 cipolla rossa (abbastanza grande) tagliata in piccoli pezzi, 3 cucchiai di zucchero semolato, 4 cucchiai di aceto balsamico e 2 di acqua.
Lasciar cuocere finchè non sarà densa. (Se necessario, aggiungere acqua o aceto). Lasciar raffreddare.


Servire le palline di tartare accompagnando con la marmellata di cipolle. 




“Con questa ricetta partecipo al contest indetto da Cucina Semplicemente in collaborazione con CISSVA”.


Il contest









mercoledì 19 giugno 2013

È nato Gluten Free Travel and Living: molto di più di un blog.

È nato Gluten Free Travel and Living per un nuovo viaggio verso il mondo senza glutine.

Vi accompagneranno un gruppo di blogger che per anni hanno sperimentato non solo in cucina, ma anche nel vivere quotidiano l'esclusione di uno degli ingredienti onnipresenti nella dieta occidentale: il glutine.

Foto di William Klein pubblicata su Vogue-Ottobre 1958

Con questo nuovo portale uniamo gli sforzi perché crediamo che con un'unica voce forte e chiara riusciremo a raggiungere tante più persone e potremo proporre, a tutti coloro che sono interessati, soluzioni, consigli ed esperienze per una vita senza glutine. 

Parleremo di celiachia e non solo. 

Parleremo di viaggi, di ristorazione, di medicina, di libri e, ovviamente, di cucina e di ingredienti, di esperienze personali e di storie, tutte rigorosamente gluten free.

Questo blog sarà la nostra seconda casa, anzi la nostra terza..perchè la nostra cucina non l'abbandoniamo! Seguiteci anche su Fb alla pagina: https://www.facebook.com/GlutenFreeTravelandLiving



giovedì 13 giugno 2013

Sarde "a linguata"

A Palermo, il martedì è il giorno del "mercato rionale degli universitari" di via Li Bassi.
E' un'occasione unica e "stimolante  (considerata la vivacità della vita degli universitari) sotto tanti punti di vista:
-ti permette di scoprire quale dei tuoi colleghi o visi conosciuti all'università vive nella tua stessa zona (e quindi eventualmente iniziare a pedinarlo);
- è il luogo dove ci si ritrova con alcuni amici "di paese" che non vedi da un po';
- è il posto giusto dove spendere gli ultimi venti euro della settimana che ti restano, per comprare qualche stupida cianfrusaglia o maglietta dei cinesi;
-è il posto ideale per farsi un'idea sulle mode del momento e sulle musiche dance più gettonate;
- e cosa non meno importante, è il luogo adatto per fare la spesa a buon prezzo, soprattutto verdure e frutta fresca: è praticamente l' unica "oasi rionale" dove poter comprare del pesce fresco.

Noi abbiamo scelto delle bellissime sarde, fresche e dai colori vivaci. Le sarde fanno parte dei pesci azzurri, pesci poveri ma ricchi di proprietà nutritive.
Abbiamo scelto un piatto veloce ma gustoso e anche adatto per far mangiare il pesce a chi proprio non lo gradisce.
Può essere servito come antipasto o anche come secondo. Si presta bene a cene a buffet.



INGREDIENTI:
500 gr di sarde:
aceto balsamico:
100 gr di farina senza glutine (noi Bi-aglut)
sale, pepe
olio e.v.o. per friggere

PREPARAZIONE

Privare le sarde delle lische e lavarle. Mettere le sarde in un contenitore e coprirle con aceto balsamico. Lasciare macerare per max 15/20 minuti. Preparare un contenitore con la farina e un po' di sale. Sgocciolare le sarde dall'aceto e passarle nella farina.
In una padella versate dell'olio fino a raggiungere un cm circa di altezza. Appena l'olio è ben caldo tuffare le sarde e farle dorare da entrambi i lati.
E' possibile servirle anche con una buona maionese fatta in casa, magari anche all'arancia!!

venerdì 7 giugno 2013

Cous cous vegetariano

Avrete ormai capito che il Cous cous è la nostra passione. Non soltanto perchè fa parte della nostra tradizione gastronomica ma anche perchè rappresenta una soluzione veloce e gustosa in tantissime occasioni.
Come ben sapete, viviamo nel trapanese, dove ogni anno si celebrano l'integrazione e la pace al gusto di cous cous. Stiamo parlando del Cous Cous Fest, di cui avremo un assaggio dal 21 al 23 giugno per il Preview (sempre a San Vito Lo Capo).
Non è passato molto tempo dall'ultima ricetta di cous cous e vedrete che durante l'estate non ne mancheranno altre.
Questa è assolutamente gustosa ma molto delicata, adatta anche ai vegetariani.



INGREDIENTI (6 persone):

400 gr di cous cous precotto NUTRI FREE
2 zucchine genovesi
2 peperoni rosso o giallo
1 melanzana
1 cipolla
4 pomodori rossi per insalata

300 gr di funghi champignon
curry, sale, pepe
garam masala indiano per verdure 
2/3 cucchiai di aceto balsamico
mentuccia o basilico fresco

Per il brodo e la purea vegetale


1,5 l di acqua
2/3 patate
2 carote
1 costa di sedano
mezza cipolla
3 cucchiaini di preparato per brodo GERMINAL BIO


PROCEDIMENTO

In una pentola far bollire circa un litro d'acqua con le carote e le patate pelate e tagliate a tocchetti, il sedano , la cipolla l'aggiunta del dado, un po' di masala, curry, sale e pepe. 
In un contenitore versare la semola, 2 cucchiai di olio e.v.o,sale, pepe, curry e masala e iniziare a bagnare con il brodo caldo, finchè non vi sembrerà abbastanza cotto. (E' consigliabile versarlo poco per volta, aspettando che si asciughi, sgranare il cous cous con una forchetta e continuare ad aggiungere brodo finchè non sarà cotto). Conservare il restante brodo e le verdure in esso contenute.
Tagliare le zucchine, il peperone, i funghi e la cipolla a listarelle. Versare le verdure in una padella antiaderente (o meglio in un wok) con un po' d'olio e un mestolo di brodo. Aggiungere sale, pepe, curry masala abbondante. Coprire con un coperchio e lasciare cuocere a fuoco moderato per circa 15 minuti. Dopo, scoprire le verdure, lasciare asciugare il brodo e fare rosolare a fuoco vivo. Sfumare con aceto balsamico. In un'altra padella con dell'olio abbondante friggere le melanzane a cubetti. Appena cotte tutte le verdure unirle in un'unica pirofila e aggiustare di sale, pepe e curry.  Unite le verdure al cous cous, la mentuccia (o il basilico) e i pomodori da insalata tagliati a cubetti.
Poco prima di servire il cous cous a tavola, prendete le verdure (patate, carote, sedano e cipolla) contenute nel brodo, passatele al setaccio o nel mixer e diluite la purea con un mestolo di brodo caldo. Questa cremina servirà per accompagnare il cous cous. 

mercoledì 5 giugno 2013

Peperoni a forno "alla svelta"

Semplici, veloci e gustosi... questa ricetta di peperoni si adegua perfettamente alle nostre esigenze giornaliere,  considerato che andiamo sempre di corsa e non sappiamo mai cosa portarci dietro per il pranzo fuori casa.



INGREDIENTI (4 persone) :

6 peperoni medio-grandi
1 scatoletta di tonno sott'olio grande
80 gr di pangrattato "Sicilia in tavola"
1 cipolla bianca
30 gr di grana grattugiato
100 gr di provola affumicata a fette
un pò d'acqua
sale, pepe
PREPARAZIONE

Lavare e pulire i peperoni, privandoli dei semi. Tagliare a liste grandi. Porre i peperoni in una teglia antiaderente da forno e aggiungere la cipolla tagliata a strisce, sale, pepe, olio e un filo d'acqua. Coprire con carta alluminio e riporre in forno a 200° per circa 20 minuti. Dopo scoprire  i peperoni e lasciare asciugare l'acqua, aggiungere il tonno e un filo d'olio e far cuocere  finchè non saranno leggermente dorati; infine, aggiungere il pangrattato e la scamorza.