Etichette

sabato 24 dicembre 2011

CIOCCOLATINI e TORRONCINI DI NATALE

Auguriamo un Felice Natale a tutte le nostre amiche blogger e a tutti i nostri followers...e lo faremo virtualmente con dei golosissimi e facilissimi cioccolatini. Noi li abbiamo sfruttati anche come idee regalo, riempiendo qualche sacchettino natalizio, accompagnato da una buona bottiglia di vino...


PRIMA FOTO
INGREDIENTI:
400 gr di nocciole sgusciate e tostate al forno
400 gr di cioccolato al latte
40 pirottini di carta
 PROCEDIMENTO
Sciogliere a bagnomaria il cioccolato, tritare finemente nel mix da cucina le nocciole. Aggiungere le nocciole al cioccolato, amalgamare per bene e mentre ancora il cioccolato è caldo, riempire i pirottini, aiutandoti con due cucchiaini. 

SECONDA FOTO
Nello specifico sono due tipi di "torroncini", uno al cioccolato fondente e mandorle e l'altro caramellato.

INGREDIENTI (Torroncino al cioccolato fondente):
400 gr di mandorle pelate e leggermente tostate
400 gr di cioccolato fondente
carta da forno
pirofila alta almeno 3 cm
PROCEDIMENTO
Sciogliere il cioccolato a bagnomaria aggiungere le mandorle intere e disporre su carta da forno dentro una pirofila, in modo da creare un torroncino alto almeno un cm o due. Appena il tutto si è freddato potete tagliarlo come preferite.

TORRONCINO CARAMELLATO
INGREDIENTI:
400 gr di mandorle
400 gr di zucchero
a scelta miele o scorza d'arancia
PROCEDIMENTO
Tostare le mandorle per una diecina di minuti nel forno dopodicché, tritare grossolanamente le mandorle in un robot da cucina (opzione facoltativa).
Mettere lo zucchero in una casseruola e accendere il fuoco. Farlo sciogliere lentamente ed aggiungere le mandorle, la buccia di arancia o il miele.
Girare di tanto in tanto senza far attaccare il tutto alle pareti e il fondo della casseruola.
Appena il tutto si sará sciolto ed amalgamato, circa 8 minuti. Versare a strisce il torrone sulla carta da forno e lasciare raffreddare.




giovedì 22 dicembre 2011

VIENNA SENZA GLUTINE

Questo è il prosequio del nostro viaggio d' autunno...Come detto in precedenza, i primi tre giorni li abbiamo trascorsi nell'incantevole Praga. In quei giorni, la vacanza gluten-free di Valentina non è stata limitazione ma, anzi, scoperta di nuovi sapori!
Il quarto giorno abbiamo lasciato Praga e con il pullman ci siamo spostati nella capitale austriaca: VIENNA. Città bellissima, pulitissima, meravigliosi i suoi palazzi barocchi, gli imponenti palazzi reali...insomma uno spettacolo!! Dimenticavamo: particolarmente fredda!!

 

Siamo arrivati in città nel pomeriggio, il tempo di trovare il nostro modesto Hotel e organizzarci, siamo usciti per la cena, cercando un posto qualsiasi, senza pretese gluten-free. Dopo una breve passeggiata nella Innere Stadt (città antica e interna), passando davanti il duomo "Stephandom" e la "Mozarthaus", abbiamo trovato un locale estremamente accogliente ed anche segnalato sulla nostra guida, ma non glute-free.Valentina ha optato per un arrosto di salsicce e patate:








Il secondo giorno, riprese le forze ci siamo dedicati alla meravigliosa reggia di " Schonbrunn", antica residenza estiva e di caccia degli Asburgo, rasa al suolo dai turchi, successivamente venne ricostruita e vi soggiornò anche Napoleone. Noi abbiamo visitato gli appartamenti, il salone degli specchi, il vastissimo giardino su imitazione della reggia di Versailles, sormontato dalla "Gloriette".





Per il pranzo ci siamo spostati in un quartiere molto tranquillo, frequentato da giovani studenti. Siamo andati alla ricerca di un bar-food specializzato in bagels, segnalatoci dall'ufficio turistico di Vienna vista la presenza di menu senza glutine: "BLUEORANGE". Qui Valentina, non credendo ai suoi occhi, ha potuto gustare, senza prenotare, una "Bagel" appena sfornata con dentro pesto genovese, mozzarella, insalata e pomodoro...SUBLIME!!!


Dopo esserci rifocillati e riscaldati un bel po', ci siamo dedicati, finalmente, alla parte del viaggio tanto desiderata e attesa: Klimt. Ci siamo diretti al Belvedere, diviso in superiore ed inferiore, il Museo Nazionale austriaco ("Osterreichische Galerie") dove sono esposti i caploavori di Klimt: IL BACIO, LA GIUDITTA ed altri meno noti ma altrettanto belli!E' stata un'esperienza indimenticabile!



Nel tardo pomeriggio abbiamo visitato il famoso "Nashmarket", mercato coloratissimo dove si possono trovare bancarelle che vendono ortaggi di qualsiasi tipo e provenieza, frutta secca di ogni genere, carne e pesce, il tutto contornato da mini-caffè dove poter gustare magnifici strudel,  golosissime sachertorte ed enormi krapfen, come quella (glutinosa) che ha divorato Federica con all'interno marmellata e cioccolato...da urlo!!





Per la cena, dopo 5 giorni di carne in tutte le salse, abbiamo optato per una magnifica pizza, anche senza glutine, da "Pizzeria Scarabocchio" . Abbiamo prenotato ma solo qualche ora prima. Ci siamo trovati molto bene, ambiente rilassato e camerieri molto gentili!

Dopo ci siamo concessi una passeggiata e un magnifico spettacolo, il Municipio o meglio "Rathausplatz".


Siamo giunti alla fine del nostro viaggio che rappresenta la nostra ciliegina sulla torta, dulcis in fundo come si suol dire (più avanti lo capirete)...
La mattina abbiamo visitato il famoso museo simbolo della Secessione viennese: "Seccession". Qui è conservato il dipinto di Klimt manifesto di questa corrente: il "Fregio di Beethoven". Abbiamo fatto una mini-tappa alla magnifica chiesa barocca di San Carlo "Karlskirche", per poi trascorre il pomeriggio nella reggia della principessa Sissi :"Hofburg"




La visita di Hofburg è stata bellissima, l'audioguida ci ha accompagnati per tutto il percorso, nel quale veniva spiegato tutto nei dettagli, perfino le curiosità più intime della famosa principessa!Un itinerario davvero piacevole che ci ha rivelato lati della personalità di Sissi davvero impensabili e sconosciuti, come la maniacale passione per le posaterie. Per il pranzo ci siamo arrangiati con un'insalata (per Vale) e panini per il resto della ciurma. Tuttavia, qui viene il bello, ci siamo riservati l'abbuffata per la merenda....i MAGNIFICI, STUPENDI, GOLOSISSIMI "CUPCAKE"... Su una strada trafficata di Vienna, ricca di negozi di vario genere, spicca un graziosissimo negozietto con vetrine allestite come la casa della fiaba di Hansel e Gretel: il CupCake Wien. Dentro si respirava un aria così casalinga, accogliente e avvolgente: c'era un ricco bancone pieno di cupcake coloratissimi e una bancone dove si poteva osservare da vicino delle ragazze che preparavano questi golosissimi dolci. La nostra Valentina è rimasta qualche minuto in silenzio, in estasi, con l'espressione di chi sta vedendo qualcosa di surreale.. ed è stato davvero incredibile poter mangiare questi spettacolari dolci in versione gluten free!!Nonostante la scelta fosse limitata a due solo tipi di cupcake senza glutine, le aspettative non sono state deluse...Godetevi, anche se solo con gli occhi, queste meraviglie, per il gusto stragarantiamo noi!!!!!
Per la cronaca: non riuscendo ad aspettare abbiamo deciso di mangiare tutto in metropolitana, con gli sguardi stupefatti dei passanti e dei nostra ragazzi che un po' si vergognavano di noi!!!:)






Questa è stata la nostra ciliegina sulla torta!! Ci siamo concessi un ultima passeggiata per vedere il Parlamento e qualcos'altro...


Distrutti, siamo tornati in camera felici e soddisfatti della vacanza. L'ultimo giorno l'abbiamo trascorso a Bratislava. Di questa capitale abbiamo visto giusto il centro, non abbiamo visitato nulla a causa del maltempo, stanchezza e fretta!Vi lasciamo comunque qualche scatto!




BUONE VACANZE A TUTTI!!!













sabato 17 dicembre 2011

POLPETTONE DI VITELLO CON CARCIOFI E SPECK

Da un po' di tempo sembra che la "mania" del blog abbia colpito anche le nostre famiglie. E' un fenomeno strano da raccontare. All'inizio non capivano bene nè il significato nè  tantomeno il funzionamento di questo nostro diario virtuale. I nostri genitori sono arrivati al punto di detestarci tutte le volte che, tornate a casa, nonostante il pranzo pronto, restavamo in piedi a gironzolare intorno al tavolo con il tentativo di scattare delle foto più o meno decenti. Ora le nostre mamme, quando torniamo a casa, ci chiedono in continuazione come va il blog, se le cose che prepariamo in famiglia possiamo pubblicarle...insomma è un divertimento per tutti!Questo polpettone prende spunto da quello di Carla, cuoca sopraffina, moglie di un celiaco e mamma di Vale...nessuno meglio di lei può saperne di gluten free!Ottima idea per le feste che, ohmamma, sono già arrivate!!!

INGREDIENTI:
(per 10 persone)
500g carne macinata di vitello;
15 carciofi circa;
25 fettine di speck;
300g scamorza affumicata;
2 uova;
parmigiano grattugiato;
pangrattato;
latte;
prezzemolo;
aglio;
sale e pepe.

PROCEDIMENTO:
Pulire i carciofi fino al cuore, privarli della "barba", tagliarli a fettine e metterli in acqua e limone per una mezz'ora. In una terrina porre la carne macinata, aggiugere le uova, una manciata di parmigiano e di pangrattato, sale, pepe, prezzemolo e aglio sminuzzato. Impastare tutto con le mani (se necessario aggiungere qualche goccia di latte). In una padella far saltare i cuori di carciofo ben sgocciolati con uno spicchio d'aglio e olio. Ungere con olio uno stampo da plumcake e ricoprirlo con lo speck in modo da non lasciare spazi. Aggiungere metà del tritato sul fondo dello stampo. Ricoprire con scamorza e carciofi. Coprire con un altro strato di carne e il rimanente speck.
Coprire con carta d' alluminio e infornare per 20 minuti a 180°. Togliere la carta e far gratinare per 10 minuti.

BUON APPETITO!

giovedì 15 dicembre 2011

RIFATTE SENZA GLUTINE:CRESPELLE PROSCIUTTO E FUNGHI


Signore e signori benvenuti alla seconda puntata delle "Rifatte senza glutine".

Un mese è passato in fretta, forse perchè con tutto l'entusiasmo abbiamo iniziato a lavorare subito alla seconda tappa del progetto.
La ricetta di questo mese era: "Crespelle prosciutto e funghi" di Una cucina tutta per sè. Ricetta deliziosa, facile da fare e soprattutto rivisitabile in tantissimi modi. In realtà, l'unica variante l'abbiamo fatta nella presentazione e nell'aggiunta di un po' di grana grattugiato nella crema di funghi.
La ricetta la trovate qui
LA NOSTRA VARIANTE: Spalmare con la crema le crepes, aggiungere le fette di prosciutto, qualche fungo e la mozzarella. Arrotolate e tagliare a rondelle. Cospargere il fondo di una teglia con un po' della crema di funghi e adagiare su di essa le rondelle. Coprire con un po' di crema e passare al grill per 10 minuti!

Ricordiamo a tutti che le informazioni sul progetto le trovate nel nostro documento ufficiale! e che la prossima ricetta da pubblicare il 15 gennaio è Pumpkin pie di "Un castello in giardino".
A presto!

domenica 11 dicembre 2011

LA TORTA AI LIMONI BIOLOGICI DI MARTA

L'avevamo lasciata alla CIOCCOMARTA. Questa volta ha abdicato alle nostre pressanti richieste con questa deliziosa torta. Eravamo alla disperata e continua ricerca di zuccheri per tentare di portare avanti uno studio tanto noioso quanto urgente!...sfornata e divorata!Ne è rimasta solo un pezzo per la celiaca di casa che la mangerà a colazione.(lei sostiene di non avere mai nulla di buono da mangiare, noi sosteniamo che è solo per fregarsi sempre e comunque l'ultimo pezzo di torta!)
I limoni sono assolutamente biologici e si sentiva: profumo e sapore strepitosi!!

INGREDIENTI:
350g farina bi-aglut da 500g;
300g zucchero;
il succo e la scorza di 2 limoni;
4 uova;
100g burro sciolto;
1 bustina di lievito.

PROCEDIMENTO:
Sbattere le uova con lo zuccherò finchè non si creerà una spuma voluminosa. Aggiungere poco per volta la farina setacciata con il lievito. Aggiungere il burro sciolto, la scorza, il succo di limone e amalgamare. Versare in uno stampo imburrato e infornare per 40 minuti circa a 180° (forno preriscaldato).
Sfornare e mangiare!!!:)